• Programmatic
  • Engage conference

28/09/2018
di Rosa Guerrieri

“I Nemici della pausa pranzo”: Viva la Mamma Beretta punta sull'online con Bitmama

L'agenzia del Gruppo Reply ha realizzato per il brand una web serie e la campagna a supporto, veicolata su display, search, video e social

viva-la-mamma.jpg

Dopo la gestione dei canali social e digital iniziata nel 2016, continua l’attività di Bitmama come partner creativo e strategico del marchio di piatti pronti Viva la Mamma Beretta. La collaborazione tra il brand e l’agenzia del Gruppo Reply si amplia con la produzione di una web series - supportata da una campagna digital multicanale - sulla pausa pranzo in ufficio e i diversi modi per affrontarla al meglio. Dopo la pubblicazione del trailer su Facebook e YouTube, il 24 settembre è arrivato infatti online “I Nemici della pausa pranzo”: cinque episodi di breve durata, ideali per una visione mobile, in cui tre colleghi e un capo sono alle prese con divertenti escamotage per salvare la propria pausa pranzo. Una serie creata da Viva la Mamma Beretta per espandere la sua identità ed entrare, soprattutto, nella vita delle persone con un progetto che racconti i valori del brand attraverso i suoi prodotti e non solo. In affiancamento ai video, Bitmama ha studiato una campagna di amplificazione media composta da una landing page dedicata – per far conoscere Viva la Mamma Beretta e i protagonisti degli episodi –, contenuti pre-roll per Youtube, una campagna Search su Google e dei soggetti banner display. Un’ulteriore promozione sui social sarà fatta tramite Stories su Instagram e Meme su Facebook.

Credits:

  • Chief Creative Officer: Fabio Padoan
  • Client Creative Director: Valeria Fuso
  • Art Director: Paola Massarenti
  • Copywriter: Simone Cartini
  • Social media manager: Cecilia Sponza
  • Motion Designer: Shahin Khanide
  • Client Service Director: Ethiopia Abiye
  • Account manager: Francesca Casciato
  • Casa di produzione: Filmine
  • Regia: Valerio Valente
  • Producer: Enrico Cannizzo
  • Fotografo: Massimo Zarri

scopri altri contenuti su

ARTICOLI CORRELATI