• Programmatic
  • Engage conference

07/01/2019
di Lorenzo Mosciatti

Granarolo investe 5 milioni di euro per i nuovi spot

Firmata da Nadler Larimer & Martinelli e pianificata da Starcom, la campagna pubblicitaria promuove il latte fresco del gruppo

granarolo-spot.jpg

Dal 6 gennaio Granarolo è in comunicazione su televisione e web con la nuova campagna pubblicitaria firmata da Nadler Larimer & Martinelli e pianificata da Starcom. https://www.youtube.com/watch?v=NrYpTNdW2Gs&feature=youtu.be Lo spot, pensato per raccontare la sua filiera attraverso la voce dei propri allevatori, 700 in 12 regioni italiane, sarà in programmazione per 9 settimane con una video strategy multicanale che sul web coinvolgerà Google, Facebook, Dove Conviene e attività di influencer marketing. Nell'ambito del piano media studiato da Starcom, la televisione lavora in copertura attraverso una pianificazione sulle principali emittenti in grado di contattare il core target del prodotto. Il digitale permette quindi di allargare l’universo di riferimento a fasce di età più giovani, così come avviene attraverso la comunicazione radiofonica. Il budget pubblicitario ammonta a circa 5 milioni di euro, di cui il 70% per la televisione, il 20% per i canali digitali e il 10% per le attività nei centri commerciali. Diretto da Matteo Sironi per la casa di produzione The Big Mama, lo spot veicolato nei formati da 30’’ e 15’’ vede come protagonisti 5 veri allevatori del gruppo Granarolo nelle loro stalle. Lombardia, Emilia-Romagna, Lazio, Campania e Puglia  sono le regioni attraversate da questo viaggio alla scoperta della filiera italiana Granarolo da nord a sud del paese. Grazie alla loro viva voce, Granarolo intende raccontare la sua filiera al grande pubblico mettendo in luce i suoi 3 pilastri fondamentali: l’italianità, perché il latte è dei 700 soci-allevatori presenti in 12 regioni italiane; la responsabilità, perché Granarolo ha certificato sul benessere animale tutti i propri allevamenti attraverso un ente terzo; la garanzia, perché ogni anno vengono effettuati 400mila controlli su tutta la filiera per verificare ogni fase di produzione e trasformazione e offrire un latte buono, sicuro e controllato.

Una web serie con protagonista il divulgatore scientifico Gianumberto Accinelli

Lo spot si inserisce nel contesto più ampio della nuova campagna di comunicazione di Granarolo a sostegno del latte fresco, sugli scaffali con una nuova veste grafica che coinvolge tutti i formati delle referenze di latte fresco e alto pastorizzato, un nuovo posizionamento di prezzo a 1,39 euro per il Latte Fresco Alta Qualità e il Latte Fresco Piacere Leggero nel formato da 1 litro. Nell'ambito del progetto è stato attivato il nuovo sito www.granarolofresco.it dove sono raccolti tutti i contenuti della campagna: spot, le informazioni relative all’impegno quotidiano della filiera in una produzione responsabile, sostenibile e garantita, interviste ai soci-allevatori, curiosità e contenuti educational, la mappa degli allevamenti del gruppo e una sezione dedicata alle fattorie didattiche. A completamento del piano di comunicazione, saranno organizzate in numerosi punti vendita in Italia da gennaio a marzo 750 giornate in store a tema “La Grande Filiera Italiana del Latte”. Nelle gallerie commerciali saranno inoltre realizzati eventi Granarolo con isole personalizzate in cui i consumatori potranno gustare il latte fresco e divertirsi scoprendo la filiera grazie alla Lola interattiva, una vera e propria mucca a grandezza naturale, morbida da accarezzare, che muggisce e simula la mungitura. Infine, sempre sulla nuova piattaforma www.granarolofresco.it, è stata lanciata la web serie in 3 episodi “Fresco - Storie di qualità”, pensata per guidare i consumatori alla scoperta di alcuni degli allevamenti italiani di qualità della filiera Granarolo.protagonista della web serie è Gianumberto Accinelli, divulgatore scientifico, econarratore, autore di numerosi libri e conduttore radiofonico.

scopri altri contenuti su

ARTICOLI CORRELATI