• Programmatic
  • Engage conference

di Caterina Varpi

Google, nuove soluzioni per raggiungere i clienti

Sono annunciate diverse novità di prodotto, dal remarketing cross-device per Google Display Network e DoubleClick Bid Manager alle funzionalità di Brand Lift estese alla campagne tv

google-graphic_final.jpg

In un mondo mobile first è fondamentale riuscire a misurare i risultati di una campagna attraverso tutti i dispositivi e i canali di acquisto.

Per questo, Google ha lanciato, in occasione dell'Advertising Week, una serie di novità studiate per aiutare i professionisti del marketing a raggiungere i propri clienti su tutti i canali, dalla tv al digitale, dall'online all'offline, dal mobile al desktop.

«Oggi annunciamo il remarketing cross-device per Google Display Network e DoubleClick Bid Manager per consentire ai professionisti del marketing di raggiungere lo stesso utente su qualunque dispositivo. Questa tecnologia permette di decidere, per ogni campagna, quante volte l’audience prescelta vedrà l’annuncio a prescindere dal dispositivo che sta usando», spiega nel blog post ufficiale Brad Bender, Vice President of Display and Video Advertising di Google.

Le visite nei negozi sono spesso influenzate dagli annunci online: negli Stati Uniti il 30% degli utenti che visitano un sito o un’app dal loro smartphone, fanno un acquisto in negozio nelle successive 24 ore (Fonte Google / Ipsos Connect, How devices connect consumers to stores, March 2016, n=2,013 US online respondents 18+. n=567 US online respondents A18-34).

«È per questo che oggi lanciamo le estensioni di località e le metriche sulle visite in negozio per Google Display Network - che aiuteranno a comprendere meglio il rapporto tra inserzioni online e vendite offline. Quando i consumatori visitano i siti web o interagiscono con le app favorite, è possibile raggiungerli con annunci che mostrano l’indirizzo del negozio, con direzioni su Google Maps e immagini», continua Bender.

Store Visits per Display misura l’impatto degli annunci su Display Network basandosi sull’effettivo passaggio dal punto vendita, grazie alla tecnologia di Google Maps.

Inoltre, verranno estese le funzionalità di Brand Lift, che misura l'impatto delle campagne su YouTube e sulle piattaforme digitali sul percorso del consumatore verso l'acquisto, alle campagne televisive.

Queste novità saranno tutte disponibili nei prossimi mesi.

Il caso di Unieuro

Tra i casi di successo in Italia, c'è quello di Unieuro, che ha elaborato una nuova strategia di marketing su AdWords. Gli obiettivi erano migliorare la share of voice del brand nel mercato italiano dell'elettronica di consumo e sfruttare l'effetto della ricerca online e degli acquisti offline per incrementare il numero delle vendite in negozio in un modo misurabile.

Il digital team dell'insegna ha recentemente utilizzato il targeting geografico di AdWords per impostare e misurare le visite in negozio correlate a 193 campagne di branding locali diverse, ognuna incentrata su aree specifiche e inventari locali pertinenti.

Dai risultati è emerso che le campagne basate su dati di geolocalizzazione e ottimizzate per i dispositivi mobili hanno generato 1.100.000 visite mensili al sito web e 57.000 visite mensili ai negozi fisici, mentre il 7,5% dei clic a pagamento ha generato visite in negozio nei successivi 30 giorni. I risultati relativi agli utenti di dispositivi mobili sono stati migliori, con una percentuale media di visite in negozio del 9% o ìdel 17% per alcune campagne. Dai dati interni di Unieuro sui tassi di conversione in negozio, è emerso che questa attività ha generato circa 15.360 visite in negozio durante le quali sono stati acquistati prodotti.

«La nostra Business Unit ha accolto con grande entusiasmo questa opportunità, perchè si inserisce perfettamente nella strategia digitale del Gruppo che, attraverso molteplici progetti, persegue come obiettivo l’integrazione tra online e offline, per garantire al cliente un’esperienza unica di Marca», dichiara Bruna Olivieri, Digital Director di Unieuro.

«Abbiamo accolto subito con interesse la possibilità di lavorare in modo innovativo con AdWords. Scoprire che alcune campagne online si sono tradotte in uno store visit rate del 17% ci permette di tarare al meglio la nostra strategia di marketing integrata e di misurarne tempestivamente il valore», spiega Enzo Panetta, Digital Marketing Manager di Unieuro.

scopri altri contenuti su

ARTICOLI CORRELATI