• Programmatic
  • Engage conference

29/01/2019
di Teresa Nappi

Faber torna in pubblicità con LDB Advertising. Al digital il 40% del budget

UM pianifica stampa, radio e digital. Brand Ambassador: lo chef Andrea Mainardi, l'archistar Carlo Colombo e la ginnasta Milena Baldassarri. Spesa in adv a +20%

Serena Sorana

Serena Sorana

Faber presenta la nuova campagna adv per l'anno 2019, realizzata con la sua agenzia di riferimento LDB Advertising. La comunicazione presenta una importante e significativa novità rispetto alla precedente comunicazione: il tocco umano, elemento fondamentale per far vivere il prodotto nel suo contesto di fruizione quotidiana e far identificare al meglio all’utente la soluzione più adatta per funzioni, esigenze e modalità di utilizzo. «La nuova campagna continua a ribadire il nostro impegno, avviato con il rebranding del 2016, di integrare il nostro focus B2B con un approccio human touch maggiormente riconoscibile per il consumatore; il tono didascalico dei cataloghi e il linguaggio delle precedenti campagne lascia spazio alle emozioni, a spazi mentali che l’utente ritrova e in cui si identifica», spiega a Engage Serena Sorana, Brand & Communication Manager di Faber, a margine di un evento organizzato a Milano nello store Franke, gruppo svizzero di cui Faber fa parte dal 2005. Tre i protagonisti scelti come Brand Ambassador abbinati ad altrettanti prodotti flagship del marchio: ognuno fa proprio il concetto-chiave del modello che rappresenta. Lo chef Andrea Mainardi l’innovazione e la tecnologia che il piano cottura Galileo porta in cucina, l'archistar Carlo Colombo l’eleganza e il design di Glow, e la ginnasta Milena Baldassarri, oltre a ribadire il forte legame dell’azienda con il territorio marchigiano, incarna con la sua leggiadria e la sua leggerezza un elemento cardine per Belle e per tutti i prodotti della linea F-Light: l’aria. https://youtu.be/ZEdZB12tvLA Nella campagna, Galileo diventa un indispensabile strumento di espressione per Mainardi che ne evidenzia sinteticamente la portata innovativa rispetto ai comuni standard “non basta essere creativi, in cucina devi essere rivoluzionario”; Carlo Colombo, interprete di Glow, la cappa lampadario da lui stesso disegnata, sottolinea la componente ispiratrice e fondante del progetto, “nell'aria disegniamo i nostri sogni” e la giovane ambassador Milena Baldassarri esprime nella sua disciplina i punti di forza della cappa Belle scelta per il suo soggetto adv in rappresentanza della linea F-Light “leggerezza in movimento, in una parola: l'aria”. L'elemento aria è infatti il leitmotiv dei tre soggetti, perfetto emblema delle ultime tendenze tecnologiche ed estetiche che questo marchio ha voluto e saputo valorizzare nel rispetto della propria mission: “Air matters”, diventato anche il suo payoff.

La comunicazione 2019 di Faber: i dettagli dell’adv

Attraverso un nuovo linguaggio di comunicazione, Faber ribadisce la sua capacità di progettare e sviluppare prodotti assolutamente unici e all’avanguardia nel trattamento dell’aria, ma anche di saper cogliere le evoluzioni delle forme, e interpretare le nuove tendenze di chi vive la cucina come parte centrale del living e della casa. https://youtu.be/fGQsc5pBrLA «L’aria è la nostra materia da oltre 60 anni, utilizziamo le tecnologie più innovative e le sviluppiamo all’interno del nostro reparto R&D, ponendoci costantemente l’obiettivo di migliorare la sua qualità per offrire alle persone il massimo benessere, attraverso un prodotto anche bello e non solo altamente funzionale», dichiara Dino Giubbilei, Direttore Marketing di Faber. «Galileo, Glow e Belle sintetizzano l’essenza di questo obiettivo e del nostro costante impegno a garantire un’esperienza davvero unica ai consumatori che ci scelgono». La campagna partirà martedì 29 gennaio e prevede la pianificazione dei principali magazine d’arredamento, di cucina, femminili e d’attualità e sarà integrata da una campagna radio e iniziative di digital marketing Sea e Seo e di social marketing. «Il digital», ci svela ancora Serena Sorana, «è sempre più importante nella nostra strategia di comunicazione. Con la collaborazione di UM, nostro centro media di riferimento, e grazie al nostro digital team interno, abbiamo studiato un piano che prevede programmatic advertising per la pianificazione tabellare e un articolato progetto social che prevede l’utilizzo anche di video, come i tre video girati nel backstage dei 3 soggetti pubblicitari». Serena-Sorana-Faber A testimonianza della crescente importanza del digital, la manager dichiara che al mezzo è destinato «il 40% della spesa in advertising, che nel 2019 crescerà del 20%».

scopri altri contenuti su

ARTICOLI CORRELATI