DMAX invita a “entrare nella mischia”: al via l’adv per il torneo RBS 6 Nazioni

Nel vivo la comunicazione dedicata al grande evento rugbystico, con declinazioni su stampa, digital e social, oltre al supporto di media partner d’eccezione

di engage
22 gennaio 2014
Dmax rugby

Discovery Italia, in occasione del lancio in esclusiva in chiaro e in diretta su DMAX (Canale 52 del digitale terrestre, 28 di Tivùsat) del prestigioso torneo di rugby RBS 6 Nazioni dal prossimo 1° febbraio, lancia un’articolata campagna di comunicazione integrata che vedrà declinazioni on air, stampa (principali quotidiani nazionali e sportivi), digital e social, oltre al supporto di media partner d’eccezione e al sostegno di RBS 6 Nations.

Partita lo scorso dicembre con “L’immischiato speciale” (l’inedito progetto di Social Tv che attraverso un casting online darà l’occasione a un appassionato di diventare l’inviato speciale all’RBS 6 Nazioni per la community di DMAX – nei prossimi giorni l’annuncio del candidato vincitore, qui i casting finalisti: http://www.dmax.it/immischiato-speciale/), la campagna entra ora nel vivo, in vista del primo match dell’Italia il 1° Febbraio contro il Galles, con nuove attività per stimolare l’engagement e avvicinare sempre più il pubblico a questo spettacolare sport.

Per la promozione on air e stampa, la strategia creativa, sintetizzata dalla call to action “Entra nella mischia”, si è basata sul parallelismo tra la vita e il rugby: attraverso la rappresentazione dei valori, della fatica e degli allenamenti massacranti si è voluto creare un legame emotivo e viscerale tra l’atleta e il pubblico. I promo (nei formati 60”, 30” e 15”) sono trasmessi in cross promotion su tutti i canali del gruppo fino alla fine del torneo (15 marzo).

A supporto dell’operazione sono stati attivati contatti e collaborazioni con autorevoli gruppi editoriali e testate sportive. Il Gruppo RCS ha messo in campo la Divisione Connecto per la comunicazione Digitale, e La Gazzetta dello Sport dedicherà all’RBS 6 Nazioni rubriche, speciali e approfondimenti sul quotidiano, all’interno del settimanale Sportweek e su Gazzetta.it; Il Messaggero coprirà gli eventi del torneo anche con contributi video online; OnRugby.it fornirà contenuti editoriali anche per il sito di Dmax.it.

Per quanto riguarda il coinvolgimento della rete, è prevista una presenza su YouTube, sui più cliccati portali di informazione, sui siti web dei principali quotidiani nazionali e sportivi e una campagna social su Facebook e Twitter. Discovery continua a innovare e ha pensato di stimolare l’engagement della propria community anche con lo sviluppo di un’applicazione web di alto livello grafico destinata al sito internet e alla pagina Facebook di DMAX: http://www.dmax.it/rugbizzati/. Grazie a una serie di elementi caratterizzanti (es. maglia da rugby, fango, luci ed effetti fotografici) sarà possibile “rugbizzare” le immagini degli utenti e ogni foto trasformata andrà via via a riempire gli spalti di uno speciale stadio “virtuale”, oltre a poter essere utilizzata sul proprio profilo testimoniando il supporto alla nazionale italiana. Un’iniziativa che permetterà agli utenti di giocare con la propria immagine e avvicinarsi sempre più al rugby, valicando i confini digitali e arrivando alla carta stampata: le immagini più belle verranno infatti selezionate per integrare la campagna su quotidiani e periodici, rendendo la campagna 360° anche una vera iniziativa di “user generated advertising” e il pubblico il diretto protagonista.

 

RICEVI GRATUITAMENTE LA NOSTRA NEWSLETTER

Ti chiediamo il consenso per il trattamento dei dati personali diretto all’invio di newsletter editoriali, o altre informazioni di carattere informativo e promozionale riguardanti Engage e Società Partner, in conformità con la nostra Privacy Policy.

Acconsento
Non acconsento

Ricevi anche la newsletter di Programmatic-italia.com

Cliccando su Iscriviti, riceverai da Engage.it la nostra newsletter quotidiana e qualche mail promozionale ogni tanto. Potrai cambiare le tue impostazioni quando vuoi e non cederemo mai a terzi i tuoi dati.