Cannes 2014 / Spettacolarità e ironia: il GP Film va a Forsman & Bodenfors e Adam&Eve DDB

Vincono il premio il viral svedese da 73 milioni di views “The epic split” e il cinico spot britannico “Sorry I spent it on myself”

di Alessandra La Rosa
22 giugno 2014
Volvo van damme

Alla fine, al Festival della Creatività di Cannes, hanno vinto ironia e spettacolarità.

Ad aggiudicarsi i Gran Prix Film, infatti, sono stati lo spot inglese “Sorry I spent it on myself” di Adam&Eve DDB London per Harvey Nichols, iscritto come Tv/Cinema Film, e il viral svedese “The epic split” di Forsman & Bodenfors Gothenburg per Volvo Trucks, in lista come “Internet Film”.

“Sorry I spent it on myself”, già vincitore del Gran Prix nelle categorie Press, Promo & Activation e Intagrated (in Titanium & Integrated), è a pieno diritto il vincitore nominale di questa sessantunesima edizione del Festival. Lo spot nasce a supporto di una collezione di regali natalizi lanciata dal retailer britannico Harvey Nichols e mostra un lato decisamente “diverso” del Natale.

Dimenticate il detto “A Natale siamo tutti più buoni”: in questa campagna i regali a genitori, fidanzati, nonni e perfino figli costano non più di una sterlina, e il resto del budget per lo shopping natalizio… “I spent it on myself”, l’ho speso per me. Insomma, spendete meno per gli altri e più per voi, perchè ogni tanto un pò di sano egoismo ci vuole.

E se guardando lo spot di Adam&Eve DDB London la risatina sotto i baffi è assicurata, guardando il filmato “The epic split” di Forsman & Bodenfors Gothenburg è certamente assicurato un “ooohhh” di stupore. Il filmato è sicuramente uno dei maggiori casi “viral” di quest’anno: su Youtube, infatti, al momento della stesura di questo articolo aveva registrato oltre 73 milioni di visualizzazioni, e probabilmente anche questo ha contribuito a fargli vincere l’ambito premio.

Indipendentemente dall’apprezzamento del popolo della rete, comunque, resta di fatto un filmato ad altissimo tasso di spettacolarità. Per provare la stabilità e precisione del sistema Volvo Dynamic Steering sui truck della casa svedese, è stato chiamato come tester Jean-Claude Van Damme, che, poggiato con i piedi sugli specchietti retrovisori di due camion in movimento in retromarcia, compie una delle sue celebri spaccate. Il tutto accompagnato dalla canzone “Only Time” di Enya, che ben si adatta all’espressione calma e impassibile del testimonial.

Risultato più che soddisfacente, nella categoria, per l’Italia, che torna a casa con quattro bronzi.

RICEVI GRATUITAMENTE LA NOSTRA NEWSLETTER

Ti chiediamo il consenso per il trattamento dei dati personali diretto all’invio di newsletter editoriali, o altre informazioni di carattere informativo e promozionale riguardanti Engage e Società Partner, in conformità con la nostra Privacy Policy.

Acconsento
Non acconsento

Ricevi anche la newsletter di Programmatic-italia.com

Cliccando su Iscriviti, riceverai da Engage.it la nostra newsletter quotidiana e qualche mail promozionale ogni tanto. Potrai cambiare le tue impostazioni quando vuoi e non cederemo mai a terzi i tuoi dati.