• Programmatic
  • Engage conference

06/05/2020

Baia Holiday on air e online con la campagna “È arrivato il momento”

L'adv firmata da Timmagine è diffusa su TV, radio, carta stampata, testate online, social media, con pianificazione curata internamente

baia-holiday-spot.jpg

Baia Holiday, gruppo italiano attivo nell’ambito delle vacanze all’aria aperta, dà il via alla campagna di comunicazione “È arrivato il momento”, firmata dall’agenzia di comunicazione Timmagine, scelta a seguito di una consultazione, con il dipartimento marketing del Gruppo. Il media-mix prevede la presenza, per oltre due mesi, su differenti canali: TV, TV satellitare, radio nazionali, carta stampata, testate online, social media. La pianificazione è interna. Tra gli obiettivi principali, la valorizzazione della grande libertà e della bellezza di una vacanza all’aria aperta firmata da Baia Holiday, caratterizzata dalla cura per ogni dettaglio, da aree naturalistiche intatte e da tantissimo spazio solo per sé, spiega la nota stampa. “Diamo il via con fiducia e con una visione positiva del futuro a questa campagna multisoggetto in programma da tempo, ma rivista nelle ultime settimane nei contenuti e nella pianificazione. Abbiamo atteso che, come recita il concept, fosse veramente “arrivato il momento” di poter pensare a un tempo nuovo, naturalmente, con la massima considerazione e con il massimo rispetto di quanto accaduto. Un nuovo tempo per riassaporare i piaceri rimasti “sospesi” dai troppi giorni in casa, per liberare l’immaginazione e il desiderio, per vivere le esperienze di vacanza in libertà, nella natura e ritrovare quello che ci dava gioia. Con i nostri spot abbiamo voluto raccontarlo anche per infondere un senso di positività”, commenta Luca Neboli, responsabile commerciale e marketing Baia Holiday. Primo step, la programmazione sulle reti Mediaset, sulla piattaforma Sky e su Class NBC con spot di differente durata incentrati sul concept “È arrivato il momento” che evocano la possibilità di disegnare nuovi scenari di vita, riappropriandosi del desiderio di natura e di muoversi in spazi aperti meravigliosi, come le spiagge della Sardegna o il litorale infinito dell’area più incontaminata della laguna di Venezia. Nella seconda fase, che inizierà dal 18 maggio, oltre ai canali TV e satellitari, la campagna interesserà Youtube, Facebook, Instagram e il circuito radiofonico Rtl 102.5.  I commercial saranno caratterizzati da un tono gioioso che invita a vivere una vacanza legata a una nuova rigenerante progettualità del tempo libero. La seconda fase vedrà attivare anche la programmazione sulla carta stampata (quotidiani e magazine) e darà, inoltre, il lancio alle campagne social che dureranno tutta l’estate. “Volontà del concept creativo è veicolare i valori del marchio Baia Holiday: libertà, aria aperta e divertimento. La campagna multisoggetto punta sulla magia che la vacanza esercita su di noi. Sul desiderio di riappropriarsi di quella meraviglia che chiamiamo vita. Una vita adesso in stand by, ma che domani avrà tutti i colori della natura”, gli fa eco Leonardo Pelo, direttore creativo Timmagine. “Le vacanze open air, in strutture di qualità, sono contraddistinte da sistemazioni di alto livello con tutti i comfort e spazi privati, da servizi innovativi ed esclusivi, da grandi aree aperte, in mezzo al verde o a pochi metri dal mare, aree che ora più che mai sono requisiti fondamentali per stare bene e al sicuro in vacanza. Siamo molto soddisfatti di essere tra i primi del nostro settore a raccontarlo con un piano di comunicazione così articolato e in un momento storico particolare, mettendo al centro del nostro storytelling tutta la bellezza e la cura che sono presenti nei camping village di Baia Holiday e nella nostra idea di tempo libero”, conclude Luca Neboli.

Credits

  • Agenzia di comunicazione: Timmagine
  • Direttore creativo Leonardo Pelo
  • Art direction Elettra Paolinelli
  • Digital media Francesco Glavina
  • Copywriting Leonardo Pelo e Nicola Morello
  • Project management e gestione social e web Luca Miele, Francesco Riccardi e Beatrice Zappa

scopri altri contenuti su

ARTICOLI CORRELATI