• Programmatic
  • Engage conference

15/01/2020
di Vincenzo Stellone

Babbel on air con il nuovo spot che celebra la diversity. Firma Forsman & Bodenfors

Prevista in prima battuta una pianificazione tv, a cui si aggiungeranno stampa, outdoor, radio, cinema ed eventi. L'agenzia svedese scelta per via diretta; planning gestito internamente

Spot-Babbel-2020.jpg

Babbel lancia anche in Italia la sua nuova campagna globale. Al centro dell’iniziativa pubblicitaria, c’è un nuovo spot tv, realizzato in collaborazione con l'agenzia svedese Forsman & Bodenfors, scelta dal brand in via diretta. Il nuovo commercial dell’app, leader nell’apprendimento delle lingue, vuole comunicare i valori dell'azienda nel mercato globale e sarà trasmesso, nel nostro Paese, sui principali canali tv “privati” tra cui Real Time, Sky, Fox Channel, MTV, Cielo, Deejay TV. “Per tutti gli accenti del mondo meravigliosamente brutti da ogni parte del mondo. Per noi che osiamo parlare”, questo è il messaggio principale che Babbel lancia con questo spot attraverso la voce di persone con diversi background culturali che parlano inglese in diversi Paesi. «Abbiamo creato questa campagna per mostrare chi siamo e da dove veniamo: formiamo e incoraggiamo le persone a esprimersi in altre lingue in tutto il mondo. Invece, di provare paura e vergogna, vogliamo che tutti facciano sentire la propria voce», commenta Sylvain Lierre, Director of Brand di Babbel. “Non importa come lo dici. Ma dillo". E questa volta il brand lo fa attraverso la voce di una coppia lesbica che si sposa al suono di una canzone che dice: " Ti amo, ti amo ... ". https://www.youtube.com/watch?v=zTmcWZELz4Y&feature=youtu.be In perfetta antitesi al clima di intolleranza che si sta diffondendo in alcune zone d’Europa, l'app ribadisce uno dei suoi valori principali: la diversità, concetto inclusivo e universale. Un omaggio, quello di Babbel, al coraggio, affinché tutti possano esprimere al meglio se stessi. Un messaggio come perfetta rappresentazione di una azienda che conta 750 professionisti provenienti da oltre 50 Paesi.

Non solo tv per la campagna Babbel

«Questa non è che la prima fase di una campagna che avrà uno sviluppo a 360 gradi, grazie a una comunicazione integrata e ad attività che coinvolgeranno stampa, outdoor, radio, cinema, partnership ed eventi, oltre alla tv», spiega Jacopo Turrini, Performance Marketing Manager di Babbel. La strategia di comunicazione prevede una partenza con gli spot di maggiore durata, focalizzati sullo storytelling e sui valori di Babbel come la diversity, l'inclusione e il valore dell'unicità. «La strategia media stessa verterà inizialmente su mass media ad ampio spettro e rivolti a un target allargato, per poi focalizzarsi sul core target e su media in grado di mirare con esattezza. Con questa campagna, Babbel continua il lavoro di mediazione tra comunicazione di brand di medio-lungo periodo e performance diretta in termini di leads & sales di breve», conclude Turrini. Il piano media per la campagna 2020 è gestito direttamente dall’azienda. Per ora non è stato previsto il coinvolgimento dell’online, ma dall’azienda ci fanno sapere che non è escluso un eventuale coinvolgimento futuro dei media digitali.

Credits

  • Agenzia: Forsman & Bodenfors
  • Produttore: Blink
  • Regia: Truman & Cooper
  • Brand Manager: Pauline Laggoun (Babbel)
  • Direttore creativo: Danna Blum (Babbel)
  • Director of Brand: Sylvain Lierre (Babbel)

scopri altri contenuti su

ARTICOLI CORRELATI