• Programmatic
  • Engage conference

di Cosimo Vestito

Wiko, in arrivo la campagna dedicata alla nuova View3 Collection. Porta: «Il digitale al centro della nostra comunicazione»

Per questo progetto di lancio, il produttore di smartphone franco-cinese gestirà internamente creatività e pianificazione. Parola alla Marketing & Communication Director South of Europe

Morena Porta

Morena Porta

È previsto per la fine di maggio il piano di comunicazione di Wiko dedicato alla View3 Collection, la nuova gamma di smartphone del produttore franco-cinese già annunciata al Mobile World Congress di Barcellona, in occasione del quale ha anche presentato la versione rinnovata del proprio logo. Si tratta di un’iniziativa di marketing non convenzionale che prenderà vita principalmente sui canali digitali, social network in primis, ma anche sul territorio con eventi esperienziali dedicati, ha anticipato a Engage Morena Porta, Marketing & Communication Director South of Europe (leggi qui l’articolo dedicato). «Il nostro approccio alla comunicazione rispecchia il posizionamento dell’azienda, completamente diverso rispetto a quello dei nostri concorrenti: siamo più piccoli, giovani, con struttura e posizionamento differenti. La nostra missione è democratizzare la tecnologia, per questo i nostri prodotti si collocano in fasce di prezzo accessibili. Intratteniamo un dialogo diretto con i nostri clienti e con le nostre community social, costantemente stimolate. A tal proposito, possiamo anticiparvi che ai primi di maggio, ospiteremo presso la nostra sede milanese un focus group che coinvolgerà direttamente gli utenti, incoraggiando in maniera concreta, lo spirito di compartecipazione e co-creazione a cui puntiamo. In questo contesto, va da sé che i nostri profili social rappresentino uno strumento fondamentale di ingaggio», ha sottolineato Porta. La creatività della campagna pubblicitaria italiana della nuova View3 Collection sarà sviluppata dal team interno di Wiko localizzato a Milano; l’azienda gestirà internamente anche la pianificazione media. «La scelta di occuparci in autonomia di tutti gli aspetti del piano di comunicazione non deriva da una diffidenza di fondo, ma dall’orientamento strategico dell’azienda che, per questo progetto, ha deciso di lavorare in modo più sartoriale. In questo modo riusciamo davvero ad essere vicini ai nostri clienti», ha concluso Porta.

scopri altri contenuti su

ARTICOLI CORRELATI