• Programmatic
  • Engage conference

05/10/2018
di Caterina Varpi

Tiendeo, presto il debutto in altri 5 Paesi. In valutazione una gara media

Il Country Manager di Tiendeo in Italia, Jaume Molins, parla delle strategie di comunicazione nel nostro Paese del sito e app di offerte e cataloghi online geolocalizzati

tiendeo.jpg

Presente in 35 Paesi con un'audience di 35 milioni di utenti al mese, 60 milioni di visite a livello internazionale, Tiendeo è un sito e una app di offerte e cataloghi online geolocalizzati, fondato nel Febbraio 2011 a Barcellona. In Italia dal 2012, la piattaforma è arrivata ai 3,6 milioni di visite al mese e conta con un audience mensile di 2,5 milioni di utenti (fonte: Tiendeo). Engage ha chiesto a Jaume Molins, Country Manager di Tiendeo in Italia, di parlare del progetto e delle strategie della piattaforma in ambito comunicazione. «Le nuove tecnologie avanzano ad un ritmo vertiginoso ed assieme a loro le abitudini di acquisto dei consumatori, i quali trascorrono sempre più tempo online pianificando le loro spese. È nata così la necessità delle aziende di essere presenti nel nuovo processo di acquisto e di entrare in contatto con i loro clienti nei momenti più adeguati ed attraverso canali più efficaci (online). Tiendeo nasce con lo scopo di rispondere a questo crescente bisogno, digitalizzando un settore tradizionalmente offline come quello del volantinaggio», spiega il manager. Uno strumento che può rivelarsi importante per i retailer: «Tiendeo riunisce volantini e cataloghi dei negozi e supermercati in maniera geolocalizzata perché i consumatori possano accedere a tutte le informazioni di cui hanno bisogno per pianificare al meglio la loro spesa. Questo dà la possibilità a Tiendeo di sviluppare una strategia concentrata sul Drive to Store, con la finalità principale di aumentare il traffico ai punti vendita dei retailer. Oltre a questo, mette a disposizione dei clienti una consistente quantità di dati sul comportamento dei suoi utenti durante il processo di acquisto, così come in riferimento alla lettura dei cataloghi, permettendo di ottimizzare le campagne di marketing digitale e migliorando il Roi». Jaume Molins Per quanto riguarda la comunicazione: «Tiendeo punta sulla comunicazione nei principali paesi in cui è presente, tra cui l’Italia. Non investiamo in pubblicità offline, ma concentriamo tutti i nostri sforzi nell’apparire nei principali mezzi del paese in forma organica, con informazioni e dati che siano rilevanti per i lettori, la maggior parte delle volte focalizzati sul comportamento del consumatore o le tendenze del settore. In questo modo cerchiamo di ottenere un awareness più “veritiera”, soprattutto nel retail. Allo stesso tempo cerchiamo di partecipare a tutti gli eventi più rilevanti relazionati con il settore retail o marketing digitale. Per quanto riguarda i social network, per il momento siamo presenti su Facebook e Twitter, ma senza investire su di loro. Ci servono semplicemente come appoggio e canale di comunicazione grazie al quale i nostri utenti si possono mettere in contatto con noi. La pubblicazione nei mezzi digitali è altamente rilevante per noi. La maggior parte del nostro pubblico e clienti si trovano in questo canale. Da non dimenticare le menzioni ed i link, che sono un ottimo aiuto per posizionare al meglio Tiendeo a livello di Seo». Le prossime attività riguardano soprattutto le Pr: «Stiamo lavorando con due comunicati stampa per ottobre, a favore del Giorno Mondiale dell’Alimentazione e del Giorno Mondiale del Risparmio. Ed a fine mese annunceremo una grande notizia: l’apertura di Tiendeo in 5 nuovi paesi». Per ora la comunicazione è gestita internamente ma presto potrebbe partire la ricerca di un centro media: «In Italia è da poco che investiamo in comunicazione e fino ad adesso abbiamo sviluppato la strategia internamente, direttamente dalla nostra sede centrale di Barcellona. Il nostro obiettivo è di poter iniziare a lavorare con un centro media a breve, con lo scopo di migliorare la nostra presenza in mezzi di comunicazioni italiani e, per questo, stiamo cercando la migliore opzione che si possa adattare alle nostre attuali necessità». Per quanto riguarda l'investimento: «Trattandosi di una startup, il budget destinato alla comunicazione non è molto alto, però facciamo il possibile per ottimizzarlo al massimo con lo scopo di rinforzare la nostra presenza e posizionamento nei paesi chiave di Tiendeo: Spagna, Italia, Francia, Messico, Colombia, Cile, Brasile... Il 90% del budget si destina all’ingaggio dell'agenzia di comunicazione locale e assistenza o sponsor di eventi rilevanti».

scopri altri contenuti su

ARTICOLI CORRELATI