• Programmatic
  • Engage conference

Sorrell: "Il virus accelererà la rivoluzione digitale"

Secondo il Ceo di S4 Capital, la crisi generata dalla pandemia velocizzerà alcune tendenze già in atto. Previsto un recupero del settore marketing nel Q4

La crisi causata dal nuovo Coronavirus accelererà la rivoluzione digitale. Lo ha sostenuto Sir Martin Sorrell in un'intervista a Sky News: "La trasformazione digitale avverrà con maggiore velocità in quanto la maggior parte delle imprese sarà costretta a innovare solamente per portare a termine una normale giornata di lavoro". Per queste ragioni, ha caldeggiato il Ceo di S4 Capital, è meglio tagliare eventuali costi superflui per effettuare questo importante passaggio all'online. Sul lungo termine, quindi, si assisterà all'accelerazione di tendenze già esistenti: i consumatori padroneggeranno meglio la tecnologia, i media e le imprese velocizzeranno la conversione al digitale, cambieranno le abitudini dei consumatori ma, secondo Sorrell, il lavoro da remoto non si radicherà nella società.

Le previsioni di Sorrell sul mercato

In un'altra intervista rilasciata a PR Week, il manager e fondatore del Gruppo WPP, ha previsto che i servizi legati al marketing godranno di una ripresa nell'ultimo trimestre dell'anno, a fronte però di un duro colpo nel breve termine. "Penso che il secondo trimestre sarà terribile, il terzo sarà leggermente meglio ma vedremo un netto recupero negli ultimi mesi del 2020. Questa è una recessione a forma di V", ha dichiarato il Ceo di S4 Capital, il quale, riconoscendo comunque che l'emergenza resta una crisi globale senza precedenti, ha aggiunto che "i marchi fanno bene a prepararsi alla crisi". Ma Sorrell ha individuato anche altri fattori di scompiglio, come la sofferenza dell'economia cinese dovuta al collasso della domanda da altri mercati (come Stati Uniti e altri Paesi occidentali) e le ricadute economiche su colossi tecnologici come Facebook e Amazon a causa della sofferenza delle PMI, che costituiscono una parte importante dei loro fatturati.

scopri altri contenuti su

ARTICOLI CORRELATI