• Programmatic
  • Engage conference

20/09/2021
di Alessandra La Rosa

Samsung studia la strategia pubblicitaria di fine anno e lancia una nuova serie di podcast

Cresce la spesa adv dell’azienda, nell’ordine del +10% nel 2021. L’Head of Marcom Francesco Cordani ci racconta i dettagli di un piano in evoluzione

Sa sinistra, la locandina della nuova serie di podcast Samsung, e Francesco Cordani, Head of Marcom dell'azienda

Sa sinistra, la locandina della nuova serie di podcast Samsung, e Francesco Cordani, Head of Marcom dell'azienda

Comunicare in modo innovativo per raggiungere i target più giovani. Con questo obiettivo, Samsung Electronics Italia punta sulla comunicazione audio lanciando la sua seconda serie di podcast “branded”: si chiama Donne Connesse, e da oggi è disponibile su Spotify e su tutte le principali piattaforme di streaming.

Sviluppato in 6 episodi, Donne Connesse è un progetto dedicato all’universo femminile che racconta cosa si nasconde dietro lo schermo di 14 protagoniste, tra cui imprenditrici digitali, creator ed influencer, svelando come la tecnologia ogni giorno le supporti nel conciliare passioni, lavoro, affetti, vita sociale e privata e rivelando i segreti del loro approccio ‘always on’ sempre accompagnato da una buona dose di ironia. Le creator coinvolte nel podcast sono Rossella Migliaccio, I Trentenni, Lea Cuccaroni, Lavinia Biancalani, L’Armadio di Grace, Diletta Secco, Michela Coppa, LaSabri, Ludovica Pandolfo, Martina Pinto, Kessy e Mely. I loro racconti sono moderati dalla conduttrice televisiva e radiofonica Melissa Greta.

Samsung prosegue così il suo percorso nel mondo del podcasting con un nuovo progetto in cui è la vita connessa a rappresentare il fil rouge con il podcast di successo Elio e le storie Tech dello scorso anno. Un progetto che intende parlare alle nuove generazioni, target d’elezione del brand, come ha spiegato a Engage Francesco Cordani, Head of Marcom di Samsung Electronics Italia: «Abbiamo molti prodotti, indirizzati a vari target, ma il nostro pubblico d’elezione è sicuramente quello che definiamo “MZ”, ossia i Millennial e la Generazione Z. Un target che ci consente di mettere in opera delle attività di comunicazione molto innovative e di approcciare nuovi touchpoint, e questo progetto dei podcast ne è un chiaro esempio».


Leggi anche: TUTTE LE ULTIME NEWS SULLA COMUNICAZIONE DI SAMSUNG


Al di là di iniziative di comunicazione e storytelling di questo tipo, comunque, la pubblicità resta un motore fondamentale della strategia di awareness di Samsung, con un budget diviso tra tv «importante per l’awareness, e la cui quota di spesa supera di poco quella del web», digital e affissione. «Rispetto a dieci anni fa – spiega il manager –, quando la nostra comunicazione si basava sull’advertising ma anche su altri strumenti come btl, eventi e fiere, col tempo c’è stata una decisa accelerazione sul fronte pubblicitario, a fronte di un efficientamento degli altri strumenti. Anche la pandemia, nel 2020, ha portato a un aumento degli investimenti pubblicitari, per supportare la nostra awareness di brand e di prodotto in un momento in cui non si potevano più fare eventi e conferenze. E quest’anno non sarà da meno, con un’ulteriore spinta sulla pubblicità. Nel 2020, l’investimento pubblicitario di Samsung è aumentato nell’ordine di un low double digit, mentre quest’anno dovrebbe aumentare tra la singola e la doppia cifra, ma l’anno non è ancora finito, e potrebbero esserci delle sorprese», precisa Cordani.

Sorprese perché il piano di comunicazione di Samsung per i prossimi mesi è ancora in via di definizione. In vista di un periodo stagionalmente molto importante per i brand di device tecnologici, con il Black Friday e Natale – due momenti di grandi acquisti – l’azienda non ha ancora deciso se andrà on air con nuove campagne, e che tipo di media mix metterà in atto. «I prodotti da comunicare ci sono – dichiara il manager – ma se comunicarli con campagne pubblicitarie e quali media utilizzare sono cose che dipendono da un’analisi degli obiettivi di marketing del momento, ad esempio se optare per strumenti migliori per la parte alta del funnel o quella bassa».

Il brand, intanto, è on air con la campagna per Galaxy Z Fold3 e Galaxy Z Flip3, pianificata in tv, sul digital e anche su affissione. Su quest'ultimo mezzo è stato anche realizzato, in collaborazione con Acone Associati, un maxi-led in via Dante a Milano che sfrutta il fenomeno dell’anamorfosi applicata alla tecnologia moderna: un’illusione ottica che regala allo spettatore un effetto tridimensionale, una prospettiva realistica e la sensazione di immagini in movimento che addirittura fuoriescano dalla cornice.

Sul fronte dei partner si confermano infine «Cheil per creatività e media digitale, Starcom per media offline, BCube per social, e BCW per le pr. Per alcuni di questi incarichi, ogni tot di anni facciamo delle gare per capire se le scelte che abbiamo fatto sono le migliori all’interno di un mercato che evolve in continuazione, coinvolgendo sia gli attuali partner che player esterni. Ma il roster delle nostre attuali agenzie è saldo e con tutte le probabilità sarà mantenuto anche per il 2022», conclude Cordani.

scopri altri contenuti su

ARTICOLI CORRELATI