• Programmatic
  • Engage conference

di Lorenzo Mosciatti

Poste Italiane: Publicis, Havas e Heads sfidano Omd

La società ha selezionato le agenzie che si stanno contendendo l’incarico del valore di quasi 4 milioni di euro per un contratto di durata biennale

E’ in corso la gara attraverso cui Poste Italiane intende selezionare la società che si occuperà dei servizi di pianificazione, monitoraggio, sviluppo piani editoriali, supporto amministrativo all’acquisto e controllo degli spazi media, on e offline, per le campagne pubblicitarie del gruppo in Italia e all’estero. La società ha pubblicato il bando di gara a fine luglio e ha ora selezionato le agenzie che si stanno contendendo l’incarico del valore di quasi 4 milioni di euro per un contratto di durata biennale. Secondo indiscrezioni di mercato a sfidare Omd Roma, l’agenzia che si occupa del media di Poste Italiane dal 2017 dopo essersi imposta in un'altra gara, dovrebbero essere una società di Publicis Media (dovrebbe trattarsi di Zenith), Havas Media e la società trevigiana Heads Collettive in associazione temporanea d'impresa con Digical Consulting.  Il valore complessivo massimo stimato dell’accordo quadro è pari ad 3.989.300,00 euro corrispondente a fee di agenzia, success fee e costi tecnici (management, tracciamento, trafficking, ottimizzazione, ad server, costi Dsp e Dmp, dati di profilazione di terza parte e tutti i costi relativi al monitoraggio dei Kpi qualitativi, comprensivo di ogni onere e/o spesa comunque connessi al servizio, al netto dell’acquisto degli spazi media e degli oneri fiscali.

scopri altri contenuti su

ARTICOLI CORRELATI