• Programmatic
  • Engage conference

06/06/2018
di Teresa Nappi

Outbrain acquisisce AdNgin per migliorare l'esperienza dell'utente

L'operazione è la sesta messa a segno dalla piattaforma di content discovery negli ultimi anni. Amnon Lahav, co-fondatore di AdNgin, ricoprirà ora la carica di Head of UI Optimization in Outbrain

outbrain-AdNgin.jpg

La piattaforma premium di Discovery, Outbrain, ha acquisito AdNgin, società di ottimizzazione dell'interfaccia utente creata per migliorare l'esperienza del lettore. Questa acquisizione è la sesta di Outbrain fino ad oggi e fa parte di una strategia trainata dalla costante crescita degli ultimi anni. Le acquisizioni precedentemente operate sono quella di Surphace, Scribit, Visual Revenue, Revee e Zemanta. Outbrain, società che fa capo in Italia a Carmelo Noto (leggi qui l'articolo della sua nomina), guida gli utenti di tutto il mondo alla scoperta di contenuti rilevanti, collegando editori, marketer e consumatori attraverso raccomandazioni personalizzate e basate sugli interessi autentici del pubblico. AdNgin ha in comune con Outbrain un elevato livello di personalizzazione che ottimizza l'esperienza individuale dell’utente in base alle sue preferenze. La comprensione che ogni utente è diverso, dai suoi interessi personali al modo in cui interagisce digitalmente, è ciò che ha ispirato le due società a unirsi.

Lo scopo dell'operazione

Sfruttando la combinazione delle due tecnologie, le prestazioni miglioreranno continuamente - gli editori vedranno gli RPM crescere (revenue per mille), i marketer constateranno un incremento del CTR (click through rate) e gli utenti beneficeranno di una migliore interazione con i contenuti. «AdNgin consente di automatizzare l'ottimizzazione dell’esperienza di ciascuno di noi come lettore», ha dichiarato Asaf Porat, responsabile delle operazioni globali presso Outbrain. «È affascinante vedere una tecnologia in grado di apportare miglioramenti continui e di contribuire all’incremento di RPM e CTR». «Poiché stiamo innovando la nostra piattaforma con il lancio delle nuove soluzioni video autoplay in-feed e feed di contenuti infinito, non possiamo dimenticare ciò che rende Outbrain performante in primo luogo: la personalizzazione dell’esperienza di lettura. Dal contenuto all'interfaccia utente», ha dichiarato Yaron Galai, fondatore e Ceo di Outbrain. «Questa acquisizione ci consentirà di concentrarci maggiormente sull'intero percorso di personalizzazione». «Unire le forze con la piattaforma leader di pubblicità nativa non potrebbe essere un match pubblicitario più perfetto», ha aggiunto Amnon Lahav, co-fondatore di AdNgin. «Questo è l’inizio di un'avventura basata su contenuti ad alta conversione, un inizio importante sia per noi che per gli utenti finali». Lahav, con la sua vasta esperienza maturata in ambito UX, collaborerà strettamente con il team di Business Optimization di Outbrain, in qualità di Head of UI Optimization.

scopri altri contenuti su

ARTICOLI CORRELATI