• Programmatic
  • Engage conference

di Alessandra La Rosa

LVMH apre una gara per il media europeo. In Italia un budget di circa 50 milioni

Il colosso del lusso apre una consultazione per individuare un nuovo partner in 15 mercati, coinvolgendo svariate holding. Nel nostro Paese l'incarico è gestito da Carat Luxury Italia

lvmh-1.jpg

Il colosso del lusso LVMH, cui fanno capo brand come Louis Vuitton, Moët & Chandon, Hennessy, Veuve Clicquot, Bulgari, Christian Dior, Celine e Givenchy, ha deciso di rivedere la propria strategia media a livello EMEA. Il gruppo ha aperto una gara per la selezione di un nuovo partner che si occuperà delle pianificazioni e dell'acquisto di spazi pubblicitari in 15 mercati del Vecchio Continente, esclusi Regno Unito e Francia. La gara sarà coordinata dalla società ID Comms e, secondo quanto riporta Campaign, sarebbe già allo stadio della presentazione delle proposte, con una serie di holding già coinvolte. La stessa agenzia di consulenza ha seguito lo scorso anno la gara media del gruppo in Nord America, conclusasi con il passaggio da Havas a Dentsu Aegis Network, e nel 2017 quella nell'area Asia-Pacific, che ha visto un passaggio di consegne da Zenith all'agenzia L'Atelier di GroupM. Attualmente a detenere l'incarico media di LVMH in molti dei mercati europei è Havas. In Italia, invece, il budget è gestito da Carat Luxury Italia, centro media di Dentsu Aegis Network specializzato nel lusso, nato nel 2002 proprio con lo scopo di pianificare e acquistare gli spazi di tutte le campagne del Gruppo LVMH nel nostro Paese, e presieduto da Mario Mele. Stando all'ultimo bilancio annuale della società, nel 2018 dai mercati europei (Francia esclusa) è arrivato il 19% dei ricavi di LVMH. In Italia il budget pubblicitario della compagnia dovrebbe essere nell'ordine dei 50 milioni di euro.

scopri altri contenuti su

ARTICOLI CORRELATI