• Programmatic
  • Engage conference

28/06/2019
di Simone Freddi

Gruppo De’Longhi avvia gara per il media pubblicitario. Coinvolta l'area Emea

La multinazionale trevigiana, a cui fanno capo anche i marchi Kenwood e Braun, ha aperto una consultazione per definire chi si occuperà della gestione del suo media planning & buying in Europa. Interessata anche l'Italia

delonghi.jpg

Lavori in corso per le strategie pubblicitarie del Gruppo De’Longhi: l'azienda trevigiana, a cui fanno capo anche i marchi Kenwood e gli elettrodomestici Braun, ha infatti avviato una gara che ha per oggetto la gestione della pianificazione e degli acquisti sui media del budget pubblicitario on e offline, secondo quanto risulta a Engage. La consultazione avrebbe come obiettivo quello di consolidare in un’unica agenzia media l’attività di media planning & buying nell'area Emea, e coinvolgerà - anche se con tempi e modi da valutare - anche il mercato italiano dove l'azienda spende in pubblicità una cifra nell’ordine dei 5 milioni di euro. Storicamente nota come importante produttore di radiatori elettrici portatili e condizionatori d’aria (tra cui il celebre - anche a livello pubblicitario - Pinguino), la De’Longhi si è espansa fino a includere diverse categoria di elettrodomestici, nell’ambito della cucina della pulizia domestica e della stiratura. Il fatturato del gruppo nel 2017 ha sfiorato i 180 milioni di euro. Nel 2001 Gruppo De’Longhi ha acquistato il marchio britannico di elettrodomestici Kenwood, grazie al quale ha allargato la sua gamma di prodotti per la cucina. L’espansione di De’Longhi è poi proseguita nel 2013, quando la società ha acquisito i diritti sugli elettrodomestici per la cucina e la cura della casa di Braun da Procter & Gamble.

scopri altri contenuti su

ARTICOLI CORRELATI