• Programmatic
  • Engage conference

di Cosimo Vestito

Costa Crociere sceglie ancora Webranking per la strategia CRO e digital analytics

L’obiettivo della compagnia crocieristica è migliorare la esperienza utente del sito attraverso una consulenza per l'ottimizzazione del tasso di conversione

Costa-Crociere-Webranking.png

Costa Crociere si è affidata nuovamente a Webranking con l’obiettivo di migliorare la user experience del sito attraverso una consulenza per l'ottimizzazione del tasso di conversione supportata da attività di analisi dei dati, user interview e AB test, il tutto all’interno dell’ecosistema Adobe. In sei mesi sono stati effettuati diversi AB test in più aree del sito della compagnia crocieristica proponendo varianti - in seguito allo studio e alla raccolta di informazioni, qualitative e quantitative - che hanno permesso di ottenere performance migliori nell’80% dei casi. I test sono stati eseguiti in più fasi del funnel di conversione, dalla home page alla cosiddetta fase di courtesy hold, il momento in cui l’utente, in fase di checkout, ha la possibilità di bloccare il prezzo e prenotare in un secondo momento. «Per Costa Crociere, l’obiettivo era convertire gli utenti in clienti attraverso attività che rendessero più fruibile la navigazione del sito» commenta Federico Fuzzi, Head of Digital Analytics e CRO di Webranking, «In Webranking ci occupiamo di CRO da più di 10 anni: abbiamo messo in campo tutta la nostra esperienza di digital analytics, UX e Web Development per creare, gestire e monitorare gli A/B Test. Abbiamo guidato il cliente in modo strategico, non solo fornendo una consulenza tecnica ma anche di business attraverso un percorso che puntava a supportare la diffusione di una cultura del dato. Nessun test è inutile, ogni test ci dà insight per migliorare il nostro approccio strategico all’insegna del continuous improvement». In seguito ai risultati ottenuti nel 2018, Costa Crociere ha rinnovato l’incarico a Webranking anche per quest’anno: tra gli obiettivi anche quello di personalizzare il flusso dell’esperienza utente per un altro sito della compagnia. «Nel 2018 abbiamo iniziato un percorso di trasformazione digitale che coinvolge diverse aree aziendali. Webranking si è consolidato come consulente strategico in questo nuovo approccio, che ci ha permesso di raggiungere risultati significativi. Quest'anno abbiamo rinnovato la nostra fiducia a questa agenzia per proseguire l'importante obiettivo di Costa di rafforzare la cultura del dato che sarà la base dello sviluppo digitale di tutta l'azienda», spiega Alessandro Casellato, eCommerce & Digital Director di Costa Crociere.

scopri altri contenuti su

ARTICOLI CORRELATI