• Programmatic
  • Engage conference

di Andrea Salvadori

Avon sceglie Mediamonks per la produzione dei contenuti digitali nel mondo

Nuovo incarico internazionale per la società che fa capo a S4 Capital, il gruppo controllato da Sir Martin Sorrell

MediaMonks-Ok.jpg

Dopo aver acquisito l’incarico globale di Braun, Mediamonks ha conquistato ora un nuovo incarico su scala internazionale. Avon ha infatti scelto la società che fa capo a S4 Capital, il gruppo controllato da Sir Martin Sorrell, per la creazione di un nuovo hub che si occuperà in tutto il mondo della produzione di contenuti digitali. MediaMonks metterà a disposizione del marketing del nuovo cliente Content Studio, una piattaforma virtuale che permetterà ad Avon di disporre di video, gif, contenuti per il gaming e di altri formati innovativi. “MediaMonks fornirà un flusso continuo di contenuti pertinenti, distribuiti su larga scala, multi-lingua, multi-piattaforma e distribuiti settimanalmente", si legge nella nota di Avon e MediaMonks. Content Studio consentirà ad Avon, spiega in una nota Victor Knaap, amministratore delegato di MediaMonks, di “valorizzare il proprio potenziale di e-commerce offrendo contenuti pertinenti ai clienti al momento giusto per ottimizzare l'impatto". I quattro hub di Content Studio saranno operativi da marzo in quattro mercati, Gran Bretagna, Brasile, Messico e Russia. E saranno in grado, secondo quanto dichiarato le due società, di sviluppare fino a 12.000 attività all'anno nei 50 mercati mondiali dove opera Avon. Da inizio anno Avon ha deciso di lavorare sul fronte del media pubblicitario con Spark Foundry, la società di Publicis Media. martin-sorrell-620x348.jpg S4 Capital prosegue intanto il suo piano di sviluppo internazionale, che potrebbe portarla presto anche nel mercato italiano. La società ha infatti annunciato l'ingresso in India dove sono oggi operative due nuove sedi dle network, a Mumbai e Bangalore. A guidare le attività indiane di S4 Capital Sorell ha chiamato Poran Malani, un veterano dell'industria pubblicitaria locale.

scopri altri contenuti su

ARTICOLI CORRELATI