• Programmatic
  • Engage conference

10/06/2019
di Rosa Guerrieri

Andrea Prandi lascia la comunicazione di Conad

Alla base di questa decisione, la volontà del manager di tornare a Milano dalla famiglia e di dedicarsi ad alcuni progetti personali: la società di consulenza Smartitaly e il portale Vaielettrico.it

Andrea Prandi lancia la direzione delle relazioni esterne e comunicazione corporate di Conad, incarico che aveva assunto pochi mesi fa, a fine gennaio. Alla base di questa decisione, la volontà del manager di tornare a Milano dalla sua famiglia, e di dedicarsi alla sua società di consulenza Smartitaly e allo sviluppo di Vaielettrico.it, un sito dedicato alla mobilità elettrica fondato insieme ai giornalisti Mauro Tedeschini e Massimo Degli Esposti. "Si può benissimo decidere di spostare una famiglia per motivi di lavoro - spiega Prandi in un articolo su Primaonline -, ma a 53 anni deve davvero valerne la pena. Ho scelto di lasciare Conad perché fare il direttore delle relazioni esterne è sempre un mestiere bellissimo, una passionaccia, ma solo se i livelli di delega e le risorse sono commisurati all’esperienza e al progetto. Se poi si deve anche rinunciare a una propria azienda come Smartitaly, con prospettive di crescita interessanti, meglio pensarci su". Prandi vanta una lunghissima carriera nel mondo della comunicazione. Prima giornalista al Resto del Carlino per 6 anni, poi in Edelman con cui tuttora collabora, poi ancora in Indesit e in Edison, dove ha guidato la comunicazione per 12 anni. Tre anni fa l'uscita da Edison, la costituzione di Smartitaly, con clienti come Samsung, Banca Generali e EnelX, e la nascita di Vaielettrico.it. Negli anni, Prandi è stato anche membro della task force dell’Agenda Digitale, a Palazzo Chigi, ed ha lavorato a un progetto con la Rai di Gubitosi per la divulgazione del digitale.

scopri altri contenuti su

ARTICOLI CORRELATI