Socialtutto

di Maurizio Mazzanti

Maurizio Mazzanti, dal 2000 al 2017 è stato socio e direttore creativo di E3. Ha aperto un blog nel 2001 ma nessuno lo ha mai visto, sa dire PPM dal 1996 ed è sempre always on

Quando il Real Time Marketing stroppia

STUNNED. È la caption che accompagna la foto di un bambino brasiliano sugli spalti ieri sera, di fronte alla più grossa umiliazione mai subita dalla sua squadra. E se fosse una foto su un giornale o su un sito sportivo direi che potrebbe anche starci. Ma il problema è che questo bambino è il visual di una pubblicità della VISA, una pubblicità per la quale non sono stati comprati spazi ma che è diffusa sul profilo Twitter dell’azienda, 190.000 follower per la cronaca, 1400 retweet in 12 ore, la ripubblicazione esponenziale in rete.

 

 

La foto è qui https://twitter.com/Visa/status/486615941217021952 e stunned, sbalordito, è la stessa reazione che ho avuto stamane nel vedere questa pubblicità nei vari siti che aggregano creatività.

Ma può un’azienda globale come VISA, su un palcoscenico come quello dei Mondiali dove è main sponsor, usare la tristezza di un inconsapevole bambino per un’azione di Real Time Marketing? Secondo me no ed è un peccato vedere un approccio intelligente come il Real Time Marketing rovinato da una ricerca del retweet a tutti i costi, con una modalità che è sia eticamente sbagliata che rischiosa dal punto di vista legale. E che, last but not least, ha ricevuto fin da subito critiche.