Inbound Marketing Blog

di Ron Benvenisti

Ron Benvenisti, fondatore e CEO di Fontimedia Srl, agenzia certificata in Inbound Marketing e specializzata in soluzioni avanzate per aziende B2B. Ron ha accumulato più di 13 anni di esperienza in online e digital marketing in ambito internazionale, seguendo progetti innovativi sia in Italia che all’estero.

Perché è importante creare un blog aziendale nel B2B

Il blog aziendale è un modo insostituibile per poter comunicare e conversare con il proprio pubblico target in modo semplice e diretto, senza intermediari. È anche il canale più adatto per migliorare il posizionamento delle pagine del sito nei risultati dei motori di ricerca. Questo strumento aumenta la sua utilità in proporzione alla qualità dei contenuti offerti che devono essere sempre pensati in funzione degli utenti e alla frequenza di aggiornamento che deve essere mantenuta nel tempo.

Il blog è una piattaforma viva e dinamica: se vengono offerti argomenti validi, sarà più facile entrare in contatto con i potenziali clienti e generare un dialogo, una relazione, una possibilità di acquisto. All’opposto, se non vengono proposti con una certa frequenza nuovi articoli, la percezione sarà di poca cura e scarso interesse per questo fondamentale strumento di contatto con i prospect. Ciò influisce negativamente sull’immagine del brand e il blog resta uno strumento fine a se stesso.

Come creare un blog aziendale: analisi e strategia

Per realizzare un blog aziendale B2B curato e funzionale agli obiettivi di business, il punto di partenza non è la creazione degli articoli. Occorre prima analizzare gli interessi del proprio target e creare una strategia di contenuti allineati a quelli generali dell’impresa, così da organizzare temi, tempistiche e modalità di distribuzione. In questo modo possono essere raggiunti e invogliati ad entrare in contatto con l’azienda lead più qualificati, si alimenta un traffico costante sul sito e si ottengono risultati concreti e di lunga durata.

Questo tipo di approccio all’attività di blogging, basato sull’analisi del pubblico e sulla pianificazione dei contenuti, corrisponde a quanto consigliato dall’inbound marketing, una metodologia innovativa per aumentare e fidelizzare il pacchetto clienti che sta conquistando sempre più imprese. Inserire il blog all’interno di una strategia inbound è fondamentale e permette di potenziarne ancor più l’efficacia.

I benefici di un blog aziendale B2B

Se il blog viene creato e gestito nel modo corretto, può regalare molti benefici all’azienda B2B.

Ecco i più comuni:

  1. Porta maggiore traffico al sito. Gli articoli proposti sul blog favoriscono l’indicizzazione del sito aziendale su Google, grazie al costante aggiornamento delle pagine. La freschezza dei contenuti è un fattore di vitale importanza dal punto di vista Seo per migliorare il ranking nei risultati di ricerca. Inoltre ogni contenuto genera una nuova pagina indicizzata del sito che corrisponde a un’ulteriore opportunità per farsi trovare dagli utenti su Google.
  2. Aumenta l’autorevolezza del brand. Il know-how aziendale è una fonte d’ispirazione indispensabile per creare un blog di qualità. Se si riesce ad offrire una risposta approfondita, chiara, corretta ed esauriente alle domande più sentite o difficili da risolvere per i propri prospect e clienti, questi saranno invogliati a leggere il contenuto proposto, condividerlo con i contatti e a leggere altri materiali, creando una relazione di fiducia destinata a crescere nel tempo. Inoltre, le persone che scrivono sul blog possono essere riconosciute sul web come esperte del settore e diventare punti di riferimento per altri siti o blog che possono a loro volta ospitare i contenuti dell’azienda o dedicarle un’intervista, offrendo nuove opportunità di visibilità e comunicazione.
  3. Facilita le conversioni lead/cliente. Il blog aiuta a generare più traffico, non solo dal punto di vista quantitativo, ma soprattutto qualitativo che è l’elemento più importante. Le persone che arrivano sul blog perché attratte da un articolo, sono già altamente interessate a quanto l’azienda ha da dire e proporre. Dunque potranno essere più facilmente convertite in clienti. Il primo accorgimento per non disperdere questi utenti è inserire una call-to-action nell’articolo che li inviti a lasciare i propri contatti, così da potere offrire loro altri contenuti e, un domani, confezionare una proposta commerciale su misura per loro.
  4. Potenzia l’efficacia dei social media. Oggi molti marketer ritengono che i blog siano stati sorpassati dai social media, senza considerare che questi due strumenti non sono antitetici, ma possono collaborare in modo sinergico per portare ancora più benefici. Ogni volta che un articolo viene pubblicato sul blog aziendale, la sua visibilità può essere facilmente amplificata dai social media. Oltre alla pubblicazione sulle proprie pagine business di Facebook e Linkedin infatti, può avvenire la condivisione spontanea da parte degli utenti stessi, amplificando l’audience e raggiungendo nuovi contatti.

Il blog continua quindi a essere uno strumento molto importante per le aziende B2B che vogliano fare crescere il business e affermare il proprio nome sul mercato. La sua gestione richiede un certo impegno di risorse e tempo da parte dell’azienda, ma è un investimento che, a costi ragionevoli, può portare a ottimi risultati.