E-commerce Trends

di C. Vaccaro e A. Coletta

Un blog curato a quattro mani da Claudio Vaccaro, co-fondatore e ceo della digital agency BizUp, e Angelo Coletta, fondatore e ceo di BookingShow e MerchandisingPlaza. Dall'incontro delle due aziende è nata la joint venture UpCommerce, l'e-commerce in full outsourcing multilingua

eCommerce, +28% di acquirenti online nel periodo natalizio: consigli last minute per ottimizzare un negozio online prima di Natale

In un periodo storico-economico in cui il potere d’acquisto delle famiglie è in discesa e la crisi continua a far crollare i consumi, anche le spese per i regali natalizi registrano una contrazione del 6,2% rispetto allo scorso anno: secondo i dati dell’ONF (Osservatorio Nazionale Federconsumatori) ogni famiglia spenderà in media per i regali di Natale 125,70 euro. Ma c’è spazio anche per le notizie positive. A beneficiare di questa situazione sono infatti i portali di eCommerce che, se ben ottimizzati e strutturati in un’ottica di marketing, possono attirare nuovi clienti e fidelizzare quelli già acquisiti.

In controtendenza rispetto ai dati della Federconsumatori, in questo periodo dell’anno si registra un aumento del 28% delle persone che prediligeranno le vetrine virtuali a quelle reali per i propri regali di Natale. A rivelarlo è l’indagine condotta da Netcomm in collaborazione con Human Highway su un campione di uomini e donne di età superiore ai 18 anni residenti in Italia e coincidenti con quella parte di popolazione italiana che naviga in rete almeno una volta alla settimana. Più precisamente, dall’indagine emerge che saranno 9,2 milioni i consumatori che acquisteranno almeno una parte dei regali di Natale online: 2 miliardi in più rispetto al 2013, per un valore stimato di 2,5 miliardi di euro. Fra questi figurano i cosiddetti “Online first” (1,9 milioni), ovvero tutti coloro che compreranno la maggioranza o quasi tutti i regali di Natale su internet. Le categorie di prodotto più gettonate dagli online shoppers coincidono con viaggi, abbigliamento, scarpe e articoli per la cura del corpo.

«Il 2014 è stato un anno positivo per l’e-commerce italiano. In particolare, in vista del periodo natalizio l’aumento degli acquirenti online è una tendenza che si conferma in crescita ormai da quattro anni» afferma Roberto Liscia, Presidente di Netcomm.

A confermare ulteriormente questo trend di crescita è l’analisi delle intenzioni di acquisto per la stagione natalizia: un terzo degli acquirenti online dichiara che quest’anno farà persino più acquisti rispetto all’anno scorso.

Appurato che l’eCommerce è una soluzione comoda e vantaggiosa per gran parte degli italiani e che il periodo natalizio è un’ottima occasione di guadagno per chi ne ha uno, come “addobbare” al meglio il proprio negozio online perché converta e regali all’utente un’ottima esperienza d’acquisto?

A una settimana dal Natale, ecco alcuni accorgimenti last minute per intercettare i ritardatari dei doni natalizi:

  • Far partire nuove campagne AdWords o ottimizzare quelle già in corso, includendo in ciascun gruppo di annunci keyword strettamente legate tra loro, aggiungendo nuove parole chiave e sperimentando altri tipi di corrispondenza (come quella inversa), scrivendo titoli e descrizioni accattivanti, inserendo una call to action e infine distribuendo il budget in base al rendimento delle campagne;
  • Creare landing page correlate alle campagne AdWords che funzionino correttamente, siano a tema con il Natale, incuriosiscano, convincano e infine invitino all’azione;
  • Prevedere invii di e-mail promozionali a tutti gli iscritti alla newsletter per intercettare l’interesse di chi è alla ricerca di regali dell’ultimo momento, magari a prezzo scontato;
  • Azzerare i costi di spedizione, proponendo ad esempio spedizioni gratuite per un periodo limitato di tempo (date singole o 2-3-7 giorni prima di Natale). Inserire un countdown potrebbe essere utile per invogliare gli utenti a concludere gli acquisti prima che scada il tempo;
  • Intensificare review e post sponsorizzati su Facebook per aumentare la visibilità e le vendite;
  • Ottimizzare il sito per i dispositivi mobili, in maniera tale da non costringere l’utente a rimandare l’acquisto quando si troverà davanti al computer.

In bocca al lupo e buone feste!!