E-commerce Trends

di C. Vaccaro e A. Coletta

Un blog curato a quattro mani da Claudio Vaccaro, co-fondatore e ceo della digital agency BizUp, e Angelo Coletta, fondatore e ceo di BookingShow e MerchandisingPlaza. Dall'incontro delle due aziende è nata la joint venture UpCommerce, l'e-commerce in full outsourcing multilingua

9 tool per ottimizzare un eCommerce

Quando si gestisce un eCommerce, la scelta dei tool cui affidare la propria reputazione online, l’aumento delle vendite e la soddisfazione degli utenti non è sempre semplice e immediata.

Di seguito abbiamo selezionato 9 tool e servizi, sia gratuiti che a pagamento, di cui chi gestisce un eCommerce dovrebbe servirsi per ottimizzare le pagine del sito e aumentare i tassi di conversione.

  1. Google Analytics: un sito web, di qualunque natura esso sia, non ha ragione d’essere senza una piattaforma che permetta di monitorare e analizzare il traffico. Il tool più usato a questo scopo è Google Analytics, le cui funzionalità permettono di definire una strategia di miglioramento (ads e contenuti sul sito) a partire dall’analisi dei dati relativi alle visite e al comportamento dei visitatori, dei tassi e dei canali di conversione. Analytics è gratuito per i siti con visualizzazioni di pagina inferiori ai 5 milioni.
  2. Factfinder: è un tool che favorisce la ricerca interna e la navigazione all’interno dei siti di eCommerce, facendo in modo che – anche in caso di errori di digitazione e a prescindere dalla vastità dei prodotti disponibili – i clienti trovino esattamente ciò che desiderano. Si tratta di una soluzione che, ottimizzando la qualità dei dati immagazzinati, consente di offrire una migliore esperienza di ricerca (e dunque di acquisto) ai clienti sul proprio eCommerce.
  3. Giftvoucher: la distribuzione di voucher, buoni sconto e regali attraverso il proprio sito web, la newsletter o la propria pagina Facebook è una pratica che sta prendendo sempre più piede, grazie al suo ruolo fondamentale nel favorire il primo acquisto e nel mantenere una relazione costante e diretta con i propri clienti. Si tratta di una soluzione che permette di mantenere un controllo sulla reale efficacia delle proprie campagne pubblicitarie e, spesso, di integrare l’online con l’offline. Secondo alcune analisi, è preferibile che il coupon virtuale promuova una riduzione sul prezzo piuttosto che un regalo-omaggio vero e proprio, in quanto l’utente preferisce risparmiare sull’oggetto desiderato piuttosto che ottenere qualcosa di cui non ha bisogno.
  4. OTRS (Open Technology Real Services) è un sistema per la gestione delle richieste di assistenza (via mail o telefono) e di qualsiasi altro scambio di informazioni con i propri clienti.
  5. MailUp è una soluzione tutta italiana che consente l’invio e la gestione di newsletter ed smsin diversi Paesi del mondo. Contrariamente a chi pensa che questo strumento sia ormai superato, l’email marketing non può assolutamente mancare nella strategia di vendita di un eCommerce: attraverso la creazione di email puntuali, pertinenti e soprattutto ingaggianti è infatti possibile guadagnare la fiducia dei clienti, migliorare i tassi di conversione e aumentare il fatturato.
  6. Google Webmaster tools è un servizio gratuito offerto da Google che fornisce una serie di dati e strumenti per la diagnosi e la risoluzione delle problematiche di accesso a un sito da parte del motore di ricerca e che pertanto ne compromettono la visibilità nelle SERP. Google Webmaster permette di conoscere quali siti linkano al proprio eCommerce, il suo rendimento sui dispositivi mobile, quali parole chiave portano più traffico alle pagine del sito, qual è il loro volume di ricerca e qual è il tasso di conversione per ciascuna query. Tutto questo consente di monitorare lo stato di salute del sito e di elaborare le dovute strategie di miglioramento.
  7. Semrush: è un tool molto importante per l’analisi SEO che permettere di confrontare i propri dati con quelli dei siti competitor relativamente a: parole chiave per le quali ci si posiziona, cambiamenti delle posizioni delle parole chiave nel tempo, analisi dei backlink, performance del sito nella ricerca organica e nei risultati a pagamento. Si tratta di uno strumento non gratuito che fornisce informazioni anche sullo stato di salute del sito e i cui benefici ripagano ampiamente il prezzo dell’abbonamento.
  8. Adroll è la piattaforma di remarketing leader nel mondo, un must per i retailer che vogliono riconquistare l’attenzione degli utenti che hanno visitato il proprio sito senza però aver finalizzato l’acquisto. Creando una campagna Adroll è possibile aumentare la visibilità di un brand e le possibilità di guadagno ‘seguendo’ gli utenti che hanno visitato almeno una volta il proprio sito e facendo apparire – su Facebook o su altri siti – annunci relativi ai prodotti consultati nello store online.
  9. Crazy egg, infine, è uno strumento che aiuta a comprendere su quali aree del sito gli utenti soffermano lo sguardo, dove cliccano e cosa invece trascurano. Individuando le “zone calde” del proprio eCommerce, è possibile ottimizzare le prestazioni delle pagine web e di conseguenza avere l’opportunità di aumentare le conversioni.

Molti dei tool elencati fanno parte della soluzione UpCommerce, che in un’ottica modulare e scalabile aggrega i migliori tool sul mercato per migliorare le performance dello store online.