Vodafone pensa ad un brand low cost e apre gara per il lancio pubblicitario

La società guidata da Aldo Bisio studia le contromosse in vista dello sbarco di Iliad in Italia. Nel pitch coinvolte, tra le altre, agenzie di Omnicom Group e Publicis Communications

di Lorenzo Mosciatti
13 febbraio 2017
vodafone-sede-milano

Vodafone Italia ha avviato una gara per scegliere l’agenzia pubblicitaria che dovrebbe occuparsi del lancio di un nuovo brand sul mercato nazionale. Secondo quanto risulta ad Engage, anche la compagnia telefonica britannica sta infatti studiano le contromosse in vista dell’ingresso nel nostro paese di Iliad, la compagnia francese di Xavier Niel, e della sua offerta low cost Free Mobile, atteso per la fine dell’anno.

Tim ha già annunciato, attraverso il suo amministratore delegato, Flavio Cattaneo, l’intenzione di lanciare un nuovo marchio per coprire la fascia più bassa del mercato. Brand che, secondo l’edizione odierna di Affari & Finanza, l’allegato economico di la Repubblica, dovrebbe chiamarsi Kena e debuttare prima dell’estate. Wind Tre, la compagnia nata a inizio anno dalla fusione tra Wind e H3G, dovrebbe invece optare per un marchio Wind posizionato nella fascia alta del mercato e utilizzare Tre per coprire quella più accessibile. Sempre secondo il quotidiano romano, Fastweb invece non avrebbe intenzione di presidiare questo mercato guardando solo ad un target premium.

Vodafone starebbe dunque ora ragionando sul lancio di un secondo marchio destinato al mercato nazionale. La società guidata dall’amministratore delegato Aldo Bisio non avrebbe ancora deciso se avviare l’operazione ma non intende comunque farsi trovare impreparata nel caso le condizioni di mercato lo richiedessero. Quel che è certo è che Vodafone avrebbe la possibilità sia di rispolverare marchi che già ha in casa, a partire da Omnitel, abbandonato definitivamente nel 2013, o Teletu, oppure propendere per un brand inedito.

Alla gara per la scelta dell’agenzia (o di un team di agenzie) chiamata ad occuparsi del progetto a 360° sarebbero state invitate diverse realtà del panorama dell’advertising nazionale, tra cui una realtà di Publicis Communications e una di Omnicom Group. E’ probabile che anche WPP Group, che già si occupa di Vodafone con il suo Team Red, sia stato coinvolto nella consultazione. Per quanto riguarda il media, Vodafone lavora invece a livello internazionale con MEC, scelta nell’aprile del 2014 a seguito di una gara.

Tim lavora con Havas Worldwide Milan per la creatività e Havas Media per planning e buying. Il gruppo Wind Tre ha invece rafforzato di recente la collaborazione con Ogilvy&Mather, l’agenzia di WPP Group (ieri è partita la nuova campagna di brand di Wind con Fiorello, ideata internamente), mentre il media è gestito da Dentsu Aegis Network. Fastweb lavora infine con l’agenzia italiana Take per la creatività e con Vizeum (di Dentsu Aegis Network) per il media.

RICEVI GRATUITAMENTE LA NOSTRA NEWSLETTER

Ti chiediamo il consenso per il trattamento dei dati personali diretto all’invio di newsletter editoriali, o altre informazioni di carattere informativo e promozionale riguardanti Engage e Società Partner, in conformità con la nostra Privacy Policy.

Acconsento
Non acconsento

Ricevi anche la newsletter di Programmatic-italia.com

Cliccando su Iscriviti, riceverai da Engage.it la nostra newsletter quotidiana e qualche mail promozionale ogni tanto. Potrai cambiare le tue impostazioni quando vuoi e non cederemo mai a terzi i tuoi dati.