Teads chiude il 2015 con fatturato globale di 130 milioni (+70%)

Forte sviluppo per il gruppo internazionale guidato da Bertrand Quesada con le revenue mobile in aumento del 500%. In Italia la società punta a crescere nel 2016 più del mercato video advertising. Il Ceo Michele Marzan: «Ad aprile il nuovo formato inRead Vertical. In vista nuovi accordi con i publisher»

di Andrea Salvadori
24 febbraio 2016
bertrand quesada
Bertrand Quesada

Teads, operatore internazionale della pubblicità video native e ideatore di una piattaforma per la monetizzazione dei premium publisher online in tutto il mondo, chiude il 2015 con un fatturato record di 130 milioni di euro, in crescita del 70% rispetto all’anno precedente. Il mobile si conferma il mezzo in più forte sviluppo, con un incremento delle revenue del 500%.

La società, si legge in una nota, ha mantenuto un Ebitda sempre positivo durante gli scorsi quattro anni.

«Il 2015 è stato l’anno in cui Teads è diventata realmente globale», ha commentato Bertrand Quesada, Ceo di Teads. «Le operazioni di posizionamento e sviluppo del business negli Stati Uniti, lanciate nel 2013, hanno generato una crescita enorme; mentre il mercato europeo e nello specifico quello britannico ha mantenuto una crescita solida e stabile. La pubblicità video outstream, di cui siamo pionieri in Europa dal 2012, è diventata rapidamente mainstream e più potente dell’offerta pre-roll, poiché ha dato accesso a un inventory che prima non esisteva, così da consentire ai publisher di massimizzare la monetizzazione del loro inventory, soprattutto da mobile».

La piattaforma di Teads è stata utilizzata da publisher come The Washington Post, Reuters, Forbes, Mashable, Le Monde, Les Echos, Die Welt, The Guardian, The Telegraph, La Repubblica, Il Messaggero, ABC, Nikkei, Asahi e O Globo.

Grazie alla tecnologia inRead, disponibile sia per iOS sia per Android, per mobile web e in-app, Teads è in grado oggi di raggiungere 745 milioni di visitatori unici su base mensile, di cui 425 mobile e 320 desktop.

Secondo uno studio comScore, condotto a dicembre 2015, la piattaforma video nativa di Teads è stata classificata come la prima per utenti unici in tutto il mondo dell’ecosistema della pubblicità video online, sorpassando LiveRail di Facebook, Adapt.tv di AOL, Brightroll di Yahoo, Videology e SpotX.

«Teads sta mantenendo la sua promessa nel reinventare la pubblicità video online. Offriamo un inventory video mobile premium in programmatic a livello globale. Questa è una rivoluzione nel mondo del programmatic, in cui solo il 20% dell’inventory è mobile. Il futuro della pubblicità video online mobile farà riferimento ai formati nativi più che al pre-roll», ha aggiunto Pierre Chappaz, executive chairman della compagnia.

Michele Marzan: «In Italia puntiamo a crescere più del mercato video»

In Italia Teads punta a chiudere l’anno con risultati superiori agli andamenti del mercato. «Il 2015 è stato per Teads Italia l’anno del consolidamento», commenta Michele Marzan, Ceo della società. «Nel 2016 contiamo invece di mettere a segno una crescita superiore al +13-14% preventivato per il settore del video advertising».

Sul fronte dell’offerta, continua Marzan, «al massimo entro aprile arriveranno anche sul mercato italiano le novità presentate dalla compagnia al Mobile World Congress, a partire da inRead Vertical, il formato video verticale (qui l’articolo dedicato). Già a marzo dunque ne inizieremo la commercializzazione. A seguire è programmato il rilascio di nuovi formati, sempre nell’ambito della nostra offerta di native advertising».

La società potrà beneficiare inoltre del nuovo open marketplace per inventory video che sarà lanciato da AppNexus. E che vedrà nelle vesti di fornitori, tra gli altri, proprio Teads (qui l’articolo dedicato).

 

RICEVI GRATUITAMENTE LA NOSTRA NEWSLETTER

Ti chiediamo il consenso per il trattamento dei dati personali diretto all’invio di newsletter editoriali, o altre informazioni di carattere informativo e promozionale riguardanti Engage e Società Partner, in conformità con la nostra Privacy Policy.

Acconsento
Non acconsento

Ricevi anche la newsletter di Programmatic-italia.com

Cliccando su Iscriviti, riceverai da Engage.it la nostra newsletter quotidiana e qualche mail promozionale ogni tanto. Potrai cambiare le tue impostazioni quando vuoi e non cederemo mai a terzi i tuoi dati.