Paolo Mardegan, DigiTouch: «Con la quotazione su AIM puntiamo a consolidamento e integrazione»

Ufficializzata la partenza del roadshow per l’ammissione al listino alternativo di Borsa Italiana, il ceo del gruppo delinea gli obiettivi dell’operazione facendo il punto sulla crescita a cui la realtà aspira

di Teresa Nappi
17 febbraio 2015
Paolo-Mardegan_Digitouch
Paolo Mardegan

Dopo l’anticipazione data ieri, arriva l’ufficializzazione: gruppo DigiTouch annuncia di aver avviato il roadshow per l’ammissione ad AIM Italia di Borsa Italiana.

Confermate le informazioni diffuse ieri, il gruppo stabilisce in 12 milioni complessivi l’aumento di capitale.

Tre i motori propulsori dichiarati e che sono alla base della quotazione su AIM Italia: in primis la volontà di consolidare il proprio posizionamento in Italia, in secondo luogo l’ambizione all’espansione su mercati esteri e infine l’obiettivo di sviluppare nuove tecnologie 100% made in Italy.

Proprio su questi aspetti, Engage.it ha raccolto il commento di Paolo Mardegan, ceo del gruppo DigiTouch: «L’operazione, integralmente in aumento di capitale, deriva da una constatazione semplice: il nostro mercato vede come attori principali grandi realtà – perlopiù di respiro internazionale – da oltre 100 milioni di fatturato, e poi una enorme quantità di piccole realtà indipendenti, tra cui siamo attualmente posizionati anche noi. La size diventa dunque un elemento significativo che apre nuove opportunità e che potrebbe permetterci di fare quel salto di qualità necessario per posizionarci come il più grande gruppo tutto italiano nel panorama del digital advertising. L’aspirazione come dichiarato ieri è quella di raggiungere a medio termine i 30 milioni di fatturato – aggiunge ancora Mardegan – presentandoci al mercato come un referente importante che vanta know how e tecnologia adeguata alle esigenze degli spender».

Attivamente gestito da pionieri del mercato web e mobile Europeo, già protagonisti di note iniziative di successo come Buongiorno, Bravofly, Glamoo, OneBip e NeoNetwork, il Gruppo DigiTouch conta oggi oltre 60 dipendenti. Con ricavi al 2013 di 14 milioni di euro, il gruppo è una delle più importanti realtà digitali del nostro paese, con un ricco portfolio clienti di medie e grandi dimensioni, operanti in diversi settori merceologici, che supporta grazie a un’offerta integrata di prodotti di advertising e servizi di data management e profiling.

Un gruppo insomma che si conferma in crescita e aperto ad allargare le proprie linee di business – come conferma la più recente acquisizione di parte di TheBlogTV -, al fine di configurarsi come partner a 360 gradi dei propri clienti o potenziali tali: «Vogliamo proporci come aggregatore d’offerta, per cui l’intenzione è quella di integrare l’offerta di realtà già consolidate, riproponendo la formula che ha di fatto segnato il successo di Buongiorno. Una linea che intendiamo seguire anche all’estero puntando su realtà imprenditoriali già esistenti e che possono trarre vantaggio dall’entrare a far parte di un gruppo strutturato, ma continuando ad operare nel proprio settore di riferimento. Il tutto accrescendo il valore dell’offerta del gruppo», dice ancora Mardegan.

«Non si tratta – aggiunge ancora il ceo – dunque di un’operazione finalizzata alla monetizzazione per gli azionisti, ma voluta principalmente per portare valore in primis a investitori e dipendenti. Ma non solo. Il successo di questa operazione si tradurrebbe in un segnale positivo per l’economia digitale, perché significherebbe una effettiva testimonianza di fiducia del mercato nel successo di imprese che nel digitale trovano la propria ragion d’essere», conclude Mardegan.

Tornando ai dettagli dell’operazione di quotazione ufficializzati oggi, la forchetta di prezzo per azione è stata confermata tra i 2,3 e i 2,6 euro.  Il lotto minimo di sottoscrizione e di negoziazione è pari a 500 azioni.

Va aggiunto che il Global Coordinator e Bookrunner dell’operazione è Banca Popolare di Vicenza S.C.p.A. e il Nomad è EnVent S.p.A.. Il SoleLegal Advisor incaricato è Shearman & Sterling LLP e Mazars agisce in qualità di Auditor.

RICEVI GRATUITAMENTE LA NOSTRA NEWSLETTER

Ti chiediamo il consenso per il trattamento dei dati personali diretto all’invio di newsletter editoriali, o altre informazioni di carattere informativo e promozionale riguardanti Engage e Società Partner, in conformità con la nostra Privacy Policy.

Acconsento
Non acconsento

Ricevi anche la newsletter di Programmatic-italia.com

Cliccando su Iscriviti, riceverai da Engage.it la nostra newsletter quotidiana e qualche mail promozionale ogni tanto. Potrai cambiare le tue impostazioni quando vuoi e non cederemo mai a terzi i tuoi dati.