Con Pagomeno, Gruppo Shibsted punta alla leadership nei comparatori di prezzi

Funzionalità da “assistente virtuale” all’acquisto online e inedito modello di affiliazione “freemium”: come funziona il nuovo servizio italiano del gruppo di Subito e Infojobs, che raggiunge già i 500 mila utenti al mese

di Simone Freddi
06 giugno 2017
Pagomeno-libraro-barbagallo
Da sinistra, Tiziano Barbagallo e Melany Libraro

Più che un semplice comparatore prezzi, è da considerarsi un “assistente virtuale” agli acquisti che consente agli utenti di trovare online il prodotto giusto per ogni esigenza e comprarlo al miglior prezzo disponibile in Italia: è Pagomeno, il nuovo servizio di Schibsted Media Group che rafforza la presenza della multinazionale norvegese in Italia, dove già opera con Subito e Infojobs.

Inaugurato nella seconda parte del 2016, Pagomeno raccoglie in realtà l’eredità consolidata di Prisjakt – il comparatore più grande della Svezia acquistato nel 2006 da Schibsted Media Group e vincitore del premio Best Price Comparison Site nel 2012, 2013 e 2014.

Secondo gli ultimi dati rilasciati al Netcomm Forum, quest’anno il commercio elettronico in Italia dovrebbe crescere del 16%, con un giro d’affari di circa 23 miliardi di euro. «Il lancio di Pagomeno segna l’ingresso del Gruppo Schibsted nel settore dei comparatori di prezzo in Italia, andando così a presidiare un mercato come quello dello shopping online che sta crescendo in modo esponenziale», ha detto martedì mattina Melany Libraro, Ceo delle piattaforme di Schibsted Media Group in Italia – Subito, InfoJobs e Pagomeno – in occasione della presentazione ufficiale del comparatore a Milano.

«Con questa nuova piattaforma, che vogliamo rapidamente posizionare come leader nel segmento in Italia, come già avviene con Subito e Infojobs, siamo in grado di garantire ai nostri utenti la migliore scelta d’acquisto grazie all’impiego di strumenti tecnologici avanzati e alla presenza sulla piattaforma di tutti gli store online presenti in Italia».

Proprio l’ampiezza dell’offerta, accanto alle funzionalità di “discovery” dei prodotti, è la caratteristica differenziante di Pagomeno, come ha raccontato Tiziano Barbagallo, a capo del team dedicato allo sviluppo del nuovo brand in Italia in qualità di Country Manager.

«Non solo il confronto del prezzo, non solo la scelta del prodotto migliore: Pagomeno è l’unico comparatore in Italia a essere imparziale – in quanto permette a tutti gli shop online di rendersi disponibili gratuitamente sulla piattaforma, oltre che in modalità Premium – e capace di garantire inserzioni più accattivanti. Questa possibilità si trasforma in un indubbio vantaggio per l’utente, ovvero accedere alla più vasta scelta di prodotti e trovare conseguentemente l’offerta migliore», ha spiegato Barbagallo.

Pagomeno è una piattafroma multimediale che integra sito, m-site e app iOs e Android. «Grazie alla sua semplicità di utilizzo e alla possibilità di creare un profilo personalizzato completo di liste degli oggetti da monitorare, sistemi di notifica e newsletter informative, il comparatore ha già oggi una media di circa 500.000 visitatori mensili derivante per il 49% da desktop e per il 51% da mobile, con un tempo di permanenza di 2 minuti e con 3 pagine viste per ogni sessione», ha aggiunto il Country Manager.

Oltre che per farlo conoscere al pubblico, questi primi mesi di attività di Pagomeno hanno consentito al team capeggiato da Tiziano Barbagallo di sviluppare l’offerta commerciale: più di 700 negozi hanno già deciso di essere presenti sul nostro comparatore, che oggi conta anche 100 Premium shop tra i più importanti a livello internazionale e nazionale come, per esempio, ePriceYeppon. Complessivamente, i prodotti disponibili in Italia sono già oltre 14 milioni, suddivisi in 7 macro-categorie.

«Con Pagomeno stiamo già raggiungendo risultati importanti e nutriamo grandi aspettative: siamo partiti in contemporanea con la Francia, e stiamo registrando i loro stessi numeri, nonostante il mercato ecommerce trasalpino sia tre volte maggiore», ha aggiunto Melany Libraro.

Per quanto riguarda l’attività pubblicitaria a sostegno, dopo una campagna all digital veicolata a dicembre, ora il gruppo svolge una comunicazione continuativa, realizzata internamente dal team di marketing guidato da Francesca Mori.

Alla comunicazione display sulle properties di Shibsted, in particolare Subito, si aggiungono campagne a performance sui principali network. Importante anche l’attività di social media marketing, curata con il supporto di BCube.

RICEVI GRATUITAMENTE LA NOSTRA NEWSLETTER

Ti chiediamo il consenso per il trattamento dei dati personali diretto all’invio di newsletter editoriali, o altre informazioni di carattere informativo e promozionale riguardanti Engage e Società Partner, in conformità con la nostra Privacy Policy.

Acconsento
Non acconsento

Ricevi anche la newsletter di Programmatic-italia.com

Cliccando su Iscriviti, riceverai da Engage.it la nostra newsletter quotidiana e qualche mail promozionale ogni tanto. Potrai cambiare le tue impostazioni quando vuoi e non cederemo mai a terzi i tuoi dati.

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial