Netflix alla ricerca di un’agenzia creativa: le consultazioni aperte a livello pan-europeo

Il processo di valutazione per la scelta del nuovo partner è legato al prossimo debutto della società in Francia, Germania, Austria, Svizzera, Belgio e Lussemburgo. Per gli Usa confermata Crispin Porter & Bogusky

di Teresa Nappi
24 luglio 2014
Netflix

Si comincia a parlarne in modo frequente anche in Italia, anche perché a lei si devono alcune delle produzioni seriali del momento (“House of Cards – Gli intrighi del potere”, in Italia trasmessa su Sky Atlantic, e “Orange is the new black”). Parliamo di Netflix, società statunitense che offre un servizio di noleggio di dvd e videogiochi via internet e un servizio di streaming online on demand, che – secondo gli ultimi dati disponibili – conta 50 milioni di abbonati, di cui 36 negli Usa e 14 nel resto del mondo.

Dal 2010 la società, forte del successo ottenuto negli Stati Uniti, ha avviato il processo di espansione in altri Paesi e a settembre prossimo è previsto il suo debutto in Francia, Germania, Austria, Svizzera, Belgio e Lussemburgo, operazione classificata a livello internazionale come la più imponente della storia di Netflix.

Proprio a fronte di questo, la realtà ha iniziato una serie di consultazioni con agenzie creative a livello pan-europeo. Il processo per l’identificazione del partner è comunque ancora lontano dalla conclusione.

Netflix ha recentemente lavorato con l’agenzia Fallon, che pare però non essere più operativa sull’incarico da circa sei settimane.

Negli Stati Uniti, agenzia di riferimento per la società è, e resta confermata, Crispin Porter & Bogusky, anche se nel corso di questo mese DDB Canada ha firmato per Netflix alcuni spot tv, dalla forte carica umoristica.

E l’Italia? A quanto pare, per avere accesso ai servizi di Netflix bisognerà ancora aspettare. Se questa seconda ondata di espansione europea porta a tredici il numero dei paesi coperti nel Vecchio Continente (Netflix era già presente in Regno Unito, Irlanda, Olanda, Svezia, Norvegia, Danimarca e Finlandia), sul possibile sbarco nel nostro Paese il responsabile della comunicazione europea della società, Joris Evert, interpellato dall’Ansa a maggio si era limitato a commentare “Non ci sono al momento notizie”.

 

RICEVI GRATUITAMENTE LA NOSTRA NEWSLETTER

Ti chiediamo il consenso per il trattamento dei dati personali diretto all’invio di newsletter editoriali, o altre informazioni di carattere informativo e promozionale riguardanti Engage e Società Partner, in conformità con la nostra Privacy Policy.

Acconsento
Non acconsento

Ricevi anche la newsletter di Programmatic-italia.com

Cliccando su Iscriviti, riceverai da Engage.it la nostra newsletter quotidiana e qualche mail promozionale ogni tanto. Potrai cambiare le tue impostazioni quando vuoi e non cederemo mai a terzi i tuoi dati.