Microsoft cresce con il cloud. I ricavi adv di Bing a +17%

Il fatturato della società raggiunge 29,1 miliardi di dollari con un utile netto di 8,8 miliardi di dollari. Le entrate di LinkedIn salgono del 33%

di Caterina Varpi
25 ottobre 2018
microsoft

Trimestrale positiva per Microsoft con risultati superiori alle attese del mercato.

Nel primo trimestre dell’esercizio fiscale 2018-2019, il fatturato di Microsoft ha raggiunto quota 29,1 miliardi di dollari, in crescita del 19% mentre l’utile netto è stato pari a 8,8 miliardi di dollari, a +34%. L’utile per azione è stato di 1,14 dollari (+36%) contro un’attesa di 96 centesimi.

Analizzando i settori legati al mondo pubblicitario, nel trimestre LinkedIn ha visto aumentare le sue entrate del 33%, mentre i ricavi del motore di ricerca Bing sono aumentati del 17%. 

I dati di LinkedIn a disposizione di Bing Ads

Tra l’altro è notizia di questi giorni che Bing Ads, il servizio di pubblicità che fa capo a Bing, ha avviato una collaborazione con LinkedIn e Microsoft Advertising per rendere più efficaci le campagne pubblicitarie. Sarà infatti rilasciato un nuovo strumento che consentirà di profilare i destinatari di una campagna utilizzando i dati del social network dedicato al lavoro per fare targeting nelle campagne di ricerca sulla piattaforma Bing Ads. Per proteggere la privacy degli utenti, questi dati non conterranno le informazioni identificative di una persona come nome o indirizzo. Il nuovo sistema di profilazione terrà conto nello specifico di queste informazioni: azienda, occupazione e settore di attività. Bing Ads usufruirà quindi dei dati di più di 575 milioni degli utenti globali di LinkedIn per campagne più mirate.

Inizialmente il targeting dei profili offerto da Bing Ads funzionerà solo su annunci di testo, acquisti e tutti i prodotti di ricerca Bing. Il servizio, all’inizio, sarà disponibile solo negli Stati Uniti.

I conti trainati dalle attività cloud

Guardando le altre attività della multinazionale, bene in particolare il cloud: la divisione Intelligent Cloud ha fatto segnare un aumento delle entrate del 24%, arrivando a 8,6 miliardi di dollari di ricavi complessivi. Le entrate di Microsoft Azure sono salite del 76%, un risultato sì positivo ma per la prima volta in flessione rispetto alle performance degli ultimi trimestri.

Bene i Surface, le cui entrate sono aumentate del 14% su base annua a 1,1 miliardi di dollari, testimondiando la solidità di questo business per la società. Cresce anche il gaming con ricavi in crescita del 44% nel trimestre. In particolare, sono aumentate del 94% le entrate di Xbox con il lancio di Xbox One X. Gli utenti attivi Xbox Live sono cresciuti fino a raggiungere il traguardo dei 57 milioni.

In aumento anche le entrate di Windows OEM Pro a +8%, il che significa che è stato acquistato un maggior numero di licenze premium dai produttori di PC mentre le entrate non-Pro sono diminuite del 5%, poiché i produttori di PC continuano a commercializzare sempre più laptop Windows di fascia alta per consumatori e clienti commerciali. Anche i ricavi relativi ai prodotti commerciali e ai servizi cloud di Windows sono aumentati del 12%, a causa di un aumento degli accordi pluriennali con le imprese.

I ricavi dei prodotti e dei servizi commerciali di Office sono cresciuti del 17% e le entrate commerciali di Office 365 sono cresciute del 36%. Gli utenti attivi mensili di Office 365 hanno superato i 155 milioni. Anche le entrate di Office nel settore consumer sono cresciute del 16% e 32,5 milioni di consumatori ora sono abbonati a Office 365.

Il Ceo di Microsoft Satya Nadella ha annunciato, inoltre, che l’acquisizione di GitHub sarà portata a termine a breve. L’operazione vale 7,5 miliardi di dollari.

RICEVI GRATUITAMENTE LA NOSTRA NEWSLETTER

Ti chiediamo il consenso per il trattamento dei dati personali diretto all’invio di newsletter editoriali, o altre informazioni di carattere informativo e promozionale riguardanti Engage e Società Partner, in conformità con la nostra Privacy Policy.

Acconsento
Non acconsento

Ricevi anche la newsletter di Programmatic-italia.com

Cliccando su Iscriviti, riceverai da Engage.it la nostra newsletter quotidiana e qualche mail promozionale ogni tanto. Potrai cambiare le tue impostazioni quando vuoi e non cederemo mai a terzi i tuoi dati.