Microsoft compra LinkedIn. Operazione da 26,2 miliardi

Jeff Weiner rimarrà amministratore delegato di LinkedIn, riportando direttamente a Satya Nadella, numero uno di Microsoft. Il social network manterrà il proprio brand distintivo, cultura e indipendenza

di Caterina Varpi
13 giugno 2016
Weiner-Nadella-Hoffman
Jeff Weiner, Satya Nadella e Reid Hoffman

Microsoft ha acquistato LinkedIn in una trattativa lampo dal valore di 26,2 miliardi di dollari. Il colosso di Redmond pagherà 196 dollari ad azione. L’operazione, che dovrebbe essere completata entro l’anno, è una delle maggiori mai realizzate dalla società guidata da Satya Nadella e si presenta come una delle principali dell’anno nel settore dell’Information Technology e Internet company.

Jeff Weiner rimarrà amministratore delegato di LinkedIn, riportando direttamente a Nadella. Reid Hoffman, presidente, cofondatore e azionista di controllo di LinkedIn, e lo stesso Weiner sostengono completamente la transazione. Il social network manterrà il proprio brand distintivo, cultura e indipendenza.

“Il team di LinkedIn ha fatto crescere un business fantastico incentrato sul collegamento dei professionisti di tutto il mondo – ha detto Nadella. – Insieme siamo in grado di accelerare la crescita di LinkedIn, così come Microsoft Office 365 e Dynamics”.

“Così come abbiamo cambiato il modo in cui il mondo si connette alle opportunità lavorative, questo accordo con Microsoft e la combinazione del loro cloud e della rete di LinkedIn, ora ci dà la possibilità di cambiare anche il modo in cui funziona il mondo – ha commentato Weiner. – Negli ultimi 13 anni, siamo stati capaci di collegare i professionisti per renderli più produttivi e di successo, e non vedo l’ora di guidare la nostra squadra attraverso il prossimo capitolo della nostra storia”.

“Oggi è un momento di rifondazione per LinkedIn, che porterà incredibili opportunità per i nostri soci e clienti e siamo ansiosi di sostenere questo nuovo business – ha dichiarato Hoffman – Sostengo pienamente questa transazione”.

Con questa mossa Microsoft punta a rafforzare la sua presenza nelle attività online, soprattutto rivolte alle imprese.

LinkedIn, durante il 2015, ha lanciato una nuova versione della sua applicazione mobile che ha portato ad una maggiore coinvolgimento degli utenti, ha migliorato il newsfeed per fornire migliori informazioni di business, acquisito Lynda.com (leggi l’articolo dedicato) e messo a punto una nuova versione del suo prodotto Recruiter. In questo modo il social è cresciuto del 19% anno su anno a più di 433 milioni di membri in tutto il mondo, raggiungendo 105 milioni di utenti unici al mese, +9% su base annua, con l’utilizzo del 60% su mobile e vantando più di a più di 7 milioni di annunci di lavoro attivi con un incremento del 101% su base annua. Nonostante questo, il social ha mostrato negli ultimi mesi alcuni segnali di debolezza, con la chiusura dell’ultimo trimestre del 2015 con un rosso pari a 8,4 milioni di dollari. A pesare sono state le voci straordinarie visto che i ricavi sono saliti nel trimestre del 34% a 862 milioni di dollari, oltre le stime per 857 milioni, e nell’intero 2015 a 2,991 miliardi.

RICEVI GRATUITAMENTE LA NOSTRA NEWSLETTER

Ti chiediamo il consenso per il trattamento dei dati personali diretto all’invio di newsletter editoriali, o altre informazioni di carattere informativo e promozionale riguardanti Engage e Società Partner, in conformità con la nostra Privacy Policy.

Acconsento
Non acconsento

Ricevi anche la newsletter di Programmatic-italia.com

Cliccando su Iscriviti, riceverai da Engage.it la nostra newsletter quotidiana e qualche mail promozionale ogni tanto. Potrai cambiare le tue impostazioni quando vuoi e non cederemo mai a terzi i tuoi dati.