Bing Network cresce: quota di mercato all’8,3%

Intervistati da Engage a margine di IAB Seminar “People are Mobile”, Claudio Grego di Bing & Cortana ed Emanuela Stracchi di Microsoft rivelano come Bing stia crescendo non solo come motore, ma soprattutto come network pubblicitario

di Cosimo Vestito
14 aprile 2016
bing-ads

Il 2015 è stato l’anno della crescita per Bing. Il motore di ricerca sviluppato da Microsoft sta diventando grande grazie ad una combinazione di fattori: lo sviluppo dei suoi algoritmi, la sempre maggiore integrazione con applicazioni esterne e lo slancio impartito dal rilascio del nuovo sistema operativo Windows 10, avvenuto la scorsa estate.

«La piattaforma è sempre più intelligente e intrecciata con altri servizi oltre all’assistente digitale Cortana, sa cosa sta succedendo sul web, crea differenti entità aggregando informazioni ed è capace di rispondere a domande sempre più complesse. Inoltre, Bing si basa sul machine learning, impara via via che lo si usa», ha spiegato Claudio Grego, Senior program manager Bing & Cortana, intervistato da Engage allo IAB Seminar “People are mobile”.

Tutto questo ha, chiaramente, risvolti positivi e promettenti sul fronte della raccolta pubblicitaria per Microsoft. Lo ha sottolineato Emanuela Stracchi, Search advertising lead dell’azienda, «In Italia, il Bing Network è cresciuto molto nell’ultimo anno. Possiamo vantare dei numeri significativi: ad oggi, abbiamo raggiunto una quota di mercato pari all’8,3% con più di dieci milioni di utenti unici su base mensile; dal nostro motore, sono state effettuate circa 213 milioni di ricerche. Questi risultati sono stati resi possibili grazie al nuovo Windows 10, che ha garantito una crescita superiore al 30% delle ricerche dai dispositivi che supportavano il sistema operativo».

A voler confermare i dati e le tendenze emerse nel corso del seminario IAB, tutto incentrato sulle criticità e sulle opportunità relative alle inserzioni su dispositivi mobili, Stracchi ha poi rivelato: «I ricavi generati grazie al traffico mobile sono una quota importante del nostro business, in ambito search si aggirano intorno al 40%».

RICEVI GRATUITAMENTE LA NOSTRA NEWSLETTER

Ti chiediamo il consenso per il trattamento dei dati personali diretto all’invio di newsletter editoriali, o altre informazioni di carattere informativo e promozionale riguardanti Engage e Società Partner, in conformità con la nostra Privacy Policy.

Acconsento
Non acconsento

Ricevi anche la newsletter di Programmatic-italia.com

Cliccando su Iscriviti, riceverai da Engage.it la nostra newsletter quotidiana e qualche mail promozionale ogni tanto. Potrai cambiare le tue impostazioni quando vuoi e non cederemo mai a terzi i tuoi dati.