J-Ax nuovo testimonial italiano di Vodafone per il progetto Firsts

Il rapper e volto tv contribuirà allo sviluppo in Italia della brand campaign internazionale lanciata all’inizio di quest’anno dalla multinazionale Tlc. Intanto, si valutano novità sul format pubblicitario di prodotto: pinguino Pino addio?

di Simone Freddi
18 luglio 2014
J-ax-Vodafone

C’è una novità tutta italiana per Vodafone Firsts, la brand campaign internazionale avviata quest’anno da Vodafone che vede la multinazionale delle TLC impegnata ad aiutare le persone a realizzare “per la prima volta” qualcosa di emozionante e indimenticabile.

L’azienda si appresta infatti ad annunciare un testimonial italiano, che avrà un ruolo centrale nello sviluppo del programma nel nostro Paese: si tratta di J-Ax. Vodafone “aiuterà” il rapper e popolare volto tv a realizzare un “first” i cui contenuti verranno prossimamente svelati, utilizzando le proprie piattaforme online per creare engagement e sfruttare la naturale viralità della campagna. Tutti sono invitati a partecipare attraverso la piattaforma Realizza il Tuo #First, attiva fino al 15 agosto sul sito www.firsts.com. Al termine di questo periodo, Vodafone selezionerà le migliori idee: i 10 first vincitori, uno per ogni Paese, verranno scelti tramite una pubblica votazione e diverranno realtà grazie all’aiuto di Vodafone.

La novità dell’ingaggio di J-Ax nell’ambito di Firsts è trapelata ieri durante la Congorock’s #First 3D Clubnight, serata/evento organizzata da Vodafone al Teatro Vetra di Milano, per permettere al dj e producer di fama internazionale Congorock di realizzare appunto il suo “First”: un inedito DJ set accompagnato da spettacolari proiezioni 3D.

 


La collaborazione con J-Ax sarà per ora limitata a questa operazione, ma non si può escludere un coinvolgimento più ampio in futuro. Secondo indiscrezioni, infatti, l’azienda – che quest’anno ha visto dei cambiamenti nei vertici italiani a partire dall’a.d. (Aldo Bisio al posto di Paolo Bertoluzzo) – starebbe valutando un cambio di format pubblicitario, e avrebbe già richiesto ai propri partner di riferimento (l’azienda lavora con WPP per tutte le funzioni creative e media, attraverso il Red Team) qualche proposta in merito.

I frutti di questa revisione potrebbero vedersi questo autunno, in occasione del lancio delle offerte dell’operatore in vista del Natale. In tal caso, la campagna “E…state connessi” potrebbe essere l’ultima con il Pinguino Pino.

 

RICEVI GRATUITAMENTE LA NOSTRA NEWSLETTER

Ti chiediamo il consenso per il trattamento dei dati personali diretto all’invio di newsletter editoriali, o altre informazioni di carattere informativo e promozionale riguardanti Engage e Società Partner, in conformità con la nostra Privacy Policy.

Acconsento
Non acconsento

Ricevi anche la newsletter di Programmatic-italia.com

Cliccando su Iscriviti, riceverai da Engage.it la nostra newsletter quotidiana e qualche mail promozionale ogni tanto. Potrai cambiare le tue impostazioni quando vuoi e non cederemo mai a terzi i tuoi dati.