Il marketing automotive? E’ sempre più social

E’ quanto emerso nel corso del 16esimo Quattroruote Day. L’edizione 2014 dell’evento si è interrogata su quale direzione deve prendere la comunicazione dell’automobile nell’era dei media 2.0

di Alessandra La Rosa
27 gennaio 2014
Quattroruote day 2014
Il conferimento del premio Gianni Mazzocchi 2014

L’avvento dei nuovi media? Una vera rivoluzione per il marketing automotive. E’ questo è emerso nel corso del 16esimo Quattroruote Day svoltosi il 28 gennaio a Milano, nella ex sede della Borsa di palazzo Mezzanotte.

Il tradizionale convegno organizzato da Quattroruote si è interrogato, in particolare, su quale direzione deve prendere il marketing dell’automobile nella nuova era dei social media. E a dibattere su questo tema, Quattroruote ha  chiamato tre esperti di livello internazionale: l’amministratore delegato di Saatchi & Saatchi Francesco Caiazza, il direttore marketing di Ford Europa Gaetano Thorel e il responsabile del marchio Fiat per i mercati Emea Gianluca Italia.

Un momento della tavola rotonda

Commentando la proiezione di spot e filmati, i tre esperti hanno sottolineato come l’avvento dei nuovi media abbia completamente rivoluzionato il marketing del settore, relegando media tradizionali come la televisione in secondo piano. Tuttavia, ha sottolineato Caiazza, «resta comunque indispensabile avere un’idea forte per poterla declinare su strumenti diversi»; per Thorel, «indispensabile è un brief semplice, che porti a creare un messaggio capace di venire recepito anche in culture diverse, in un mercato globale». Italia, infine, ha invitato a «non dimenticare in ogni caso gli aspetti culturali regionali, anche nella comunicazione attuata attraverso i social network, per evitare il rischio di flop che si sono registrati in passato». Tutti, infine, hanno convenuto sull’importanza crescente dei social network e di un nuovo approccio al digitale, oltre che sulla necessità di coinvolgere i consumatori, rinunciando alla tradizionale comunicazione mono direzionale, fin dalla definizione dei futuri prodotti. Secondo Thorel, come riportato da Primaonline, «La necessità di una presenza costante sui social media arriverà a modificare la stessa organizzazione delle aziende».

Nell’occasione è stato anche conferito il premio Gianni Mazzocchi 2014, giunto alla sua quarta edizione, e riservato tradizionalmente a una personalità che con la sua opera ha segnato la storia dell’automobile. L’award è stato assegnato a Takeshi Uchiyamada, presidente del consiglio d’amministrazione di Toyota Motor Corporation, quale riconoscimento per il suo impegno nello studio e nella diffusione della tecnologia ibrida.

 

RICEVI GRATUITAMENTE LA NOSTRA NEWSLETTER

Ti chiediamo il consenso per il trattamento dei dati personali diretto all’invio di newsletter editoriali, o altre informazioni di carattere informativo e promozionale riguardanti Engage e Società Partner, in conformità con la nostra Privacy Policy.

Acconsento
Non acconsento

Ricevi anche la newsletter di Programmatic-italia.com

Cliccando su Iscriviti, riceverai da Engage.it la nostra newsletter quotidiana e qualche mail promozionale ogni tanto. Potrai cambiare le tue impostazioni quando vuoi e non cederemo mai a terzi i tuoi dati.