Il 18 luglio la chiusura dell’ultimo round di offerte per le attività internet di Yahoo

Intanto, secondo eMarketer, l’internet company registrerà quest’anno solo l’1,5% dei ricavi pubblicitari digitali in tutto il mondo, in calo rispetto alla quota del 2,1% detenuta nel 2015. In diminuzione anche la share sul mobile

di Teresa Nappi
15 luglio 2016
Marissa-Mayer-Yahoo
Marissa Mayer

Il CdA di Yahoo ha fissato per lunedì 18 luglio la chiusura dell’ultimo round per la presentazione delle offerte per le sue attività internet. Attività che includono mail, portali, il motore di ricerca e l’advertising.

Si avvia dunque alla chiusura il processo di vendita annunciato dalla company nei mesi scorsi, dopo che il ceo Marissa Mayer, in 4 anni, ha messo in campo senza successo diverse soluzioni e decisioni nel tentativo di rilanciare la internet company.

Secondo alcune ricostruzioni operate dalle parti di Wall Street, il prezzo potrebbe aggirarsi attorno ai 6 miliardi di dollari. In corsa per Yahoo, ricordiamolo, ci sono tra gli altri Verizon, che pensa a una fusione con AOLAT&T, diversi fondi di private equity e Dan Gilbert, co-fonder di Quicken Loans, che conta sull’appoggio del magnate Warren Buffett.

E intanto gli analisti…

Mentre il CdA si appresta dunque a decidere sul futuro della società, si stimano per Yahoo risultati operativi poco brillanti. Il Senior Forecasting Analyst di eMarketer, Martín Utreras, ha detto: “Quello che ci si aspetta è una crescita del segmento Mavens (mobile, video, native e social, ndr). Ma in ogni caso non si attendono grandi miglioramenti”, soprattutto a causa dei costi sostenuti dalla società e al contestuale ridursi delle quote di mercato detenute dalla multinazionale in ambito pubblicitario.

Quest’anno, secondo le stime di eMarketer, Yahoo registrerà solo l’1,5% dei ricavi netti pubblicitari digitali in tutto il mondo, in calo rispetto alla quota del 2,1% detenuta nel 2015. Dopo aver chiuso il 2015 con ricavi pubblicitari in calo del 4,7, Yahoo dovrebbe archiviare ul 2016 con un ulteriore calo del 13,9%.

eMarketer-Adv-revenue-globali-Yahoo-2015-2016

Ancora eMarketer prevede che il possibile ritorno al segno più possa avvenire nel 2017, con un aumento del 2% dei ricavi pubblicitari netti.

La quota del mercato pubblicitario a livello mondiale di Yahoo è in declino sia sul lato di ricerca sia sul lato del display, con Google e Facebook che continuano a dominare. Ma non solo: anche sul mobile Yahoo sta perdendo quote. Nello specifico, secondo l’istituto, passerà dall’1,5% detenuto nel 2015 all’1,3% di quest’anno.

RICEVI GRATUITAMENTE LA NOSTRA NEWSLETTER

Ti chiediamo il consenso per il trattamento dei dati personali diretto all’invio di newsletter editoriali, o altre informazioni di carattere informativo e promozionale riguardanti Engage e Società Partner, in conformità con la nostra Privacy Policy.

Acconsento
Non acconsento

Ricevi anche la newsletter di Programmatic-italia.com

Cliccando su Iscriviti, riceverai da Engage.it la nostra newsletter quotidiana e qualche mail promozionale ogni tanto. Potrai cambiare le tue impostazioni quando vuoi e non cederemo mai a terzi i tuoi dati.