Hephaestus Venture: ecco la squadra italiana per il Brasile

Saccà: “Stiamo decidendo chi sarà il Marketing Director a Rio de Janeiro, entro l’estate acquisiremo dei brasiliani per le Operations e nel frattempo dopo alcuni incontri preliminari al MWC stiamo cominciando a pensare anche all’India per espanderci in Asia. Nelle prossime settimane previste delle Company Presentations alla Coppead-UFRJ e alla Fundação Getulio Vargas e a Berlino per EU-Startup Conference”

di Cristina Oliva
03 aprile 2017
Andrès Ibarguen, Rossella Persiano, Antonino Saccà, Tomaso Mager
Andrès Ibarguen, Rossella Persiano, Antonino Saccà, Tomaso Mager

Come già anticipato a dicembre scorso (leggi l’articolo), Hephaestus Venture annuncia la squadra che lavorerà dall’Italia per sviluppare le relazioni con gli investitori e il marketing strategico in Brasile. Centrato quindi l’obiettivo di creazione di nuovi posti di lavoro prefissato già dall’anno scorso dato che di fatto sono stati reclutati alcuni dei talenti delle Università Italiane come Bocconi, Luiss, Politecnico di Milano e Università Cattolica.

Antonino Saccà, ideatore del progetto, dichiara: “E’ il mio modo di supportare il Governo Italiano e Confindustria nell’aumento dell’occupazione giovanile tramite tali collaborazioni tra Università e mondo del lavoro. Di fatti gli atenei sopra indicati sono per me come un dipartimento di Risorse Umane in outsourcing e fonte inesauribile di formazione per i giovani di talento che vogliono fare impresa a validazione del loro percorso di studi che comprendere lauree e master per l’ingresso in azienda”.

“Non è un caso che sia il MIP Graduate Business School a fine gennaio scorso e la Bocconi l’8 marzo scorso ci abbiano invitato per introdurci ai loro studenti e poterli quindi inserire sul mondo del lavoro. Tali Università sono per me,” spiega Saccà, “dei partner fondamentali poiché mi permettono di formare il prodotto aziendale in maniera più dinamica. Io stesso ho avuto modo non solo di pensare e pianificare per mesi la missione esplorativa in Brasile a Rio de Janeiro tramite l’EMBA Consortium ma anche di validare il mio prodotto ad esempio grazie all’organizzazione congiunta con Bologna Business School come azienda partner dell’evento del 27 febbraio scorso Equity Investment in start-up: from Seed to Exit“.

Il piano industriale delineato è chiaro da novembre 2016, dalla presentazione a Unindustria di Reggio Emilia : creare un Fondo di Private Equity strutturato in Dual Company per permettere investimenti intercontinentali tra Europa e Sud America. I clienti sono i Fondi d’Investimento pubblici e privati italiani verso cui sono dedicati tali servizi d’intermediazione finanziaria e i prodotti da realizzare per loro sul mercato brasiliano. Sono startup digitali ad alta innovazione tecnologica per i seguenti settori:  FinTech, Energia, Smart Mobility, eHealth.

Saccà afferma: “In pratica stiamo parlando dell’opportunità di avere una filiale all’estero per i Fondi d’Investimento Italiani e pensarlo come un Fondo dei Fondi internazionalizzato extra Europa. Da capire ancora chi sarà il Lead Investors e quali i Limited Parteners nel co-investimento e stiamo decidendo chi sarà il Marketing Director per il Brasile.”

Il finanziamento a titolo di equity rimane fissato a 1.159.343 euro come confermato alla Company Presentation fatta il 22 marzo scorso a Bologna ad un evento organizzato da Bologna Startup. Durante tale evento è stata anche presentata la Roadmap del piano a lungo termine dei prossimi 7 anni che prevedrà l’espansione a tutti i BRICS. Saccà infatti conferma di pensare anche all’India: “Poche settimane fa su invito di un partner indiano al Mobile World Congress di Barcelona abbiamo discusso un’eventuale futura collaborazione per aprire eventualmente un Acceleratore anche a Bengalore. Non escludo tuttavia anche una possibile apertura a questo punto in California nella Silicon Valley nei prossimi anni.”

L’obiettivo di disponibilità del Fondo resterà fissato alla soglia dei 100 milioni di euro entro il 2024.

Saccà infine annuncia i prossimi impegni: “Attualmente sono a Rio de Janeiro poiché presento in questi giorni sia alla Coppead UFRJ che alla Fundação Getulio Vargas due tra le maggiori Business School Carioca per cercare di reclutare i migliori talenti Brasiliani che vorranno unirsi a noi e per incontrare anche imprenditori e manager locali del digital. Parteciperò il 12 aprile ad un evento di presentazione al The Place Berlin di Berlino ma anche il 13 aprile a EU-Startup Conference 2017 sempre a Berlino poiché invitato a partecipare alla Investors sessions on stage”.

RICEVI GRATUITAMENTE LA NOSTRA NEWSLETTER

Ti chiediamo il consenso per il trattamento dei dati personali diretto all’invio di newsletter editoriali, o altre informazioni di carattere informativo e promozionale riguardanti Engage e Società Partner, in conformità con la nostra Privacy Policy.

Acconsento
Non acconsento

Ricevi anche la newsletter di Programmatic-italia.com

Cliccando su Iscriviti, riceverai da Engage.it la nostra newsletter quotidiana e qualche mail promozionale ogni tanto. Potrai cambiare le tue impostazioni quando vuoi e non cederemo mai a terzi i tuoi dati.