Gruppo Gabetti lancia il chatbot su Facebook Messenger con Connexia

Grazie al servizio, i clienti potranno dialogare con la società, richiedendo una stima gratuita del prezzo di vendita o del canone di affitto delle proprietà immobiliari

di Rosa Guerrieri
18 luglio 2019
Italo_Marconi_Chief_Innovation_Officer-connexia
Italo Marconi, Chief Innovation Officer di Connexia

Gruppo Gabetti, società specializzata nel settore immobiliare, annuncia la nascita del suo nuovo Facebook Messenger chatbot, ideato e realizzato dal team Innovation di Connexia.

Un servizio che mette l’Intelligenza Artificiale al servizio del cliente, che ad esso può richiedere una stima gratuita del prezzo di vendita o del canone di affitto delle proprietà immobiliari (case, locali commerciali e terreni). Un’interfaccia digitale che consente agli utenti di ricevere, nel giro di pochi istanti, una stima del proprio immobile attraverso poche, semplici domande, finalizzate alla definizione della relativa stima.

“Gabetti è oggi l’unico player di settore a disporre di questa tecnologia – spiega la società in una nota -, sviluppata anche grazie al grande database di annunci immobiliari e all’algoritmo di matching di wikicasa.it, portale lanciato e partecipato dal Gruppo”.

L’ideazione e implementazione del chatbot rientra nella strategia di comunicazione globale del Gruppo Gabetti, focalizzata in particolare sui social media e mirata a trasmettere ai clienti il valore aggiunto che l’azienda è in grado di trasferire in ogni singola trattativa, unitamente alla sua capacità nel rispondere a bisogni precisi in ogni percorso decisionale. Il nuovo tool permette al Gruppo Gabetti di rafforzare in modo coerente e rilevante la relazione online con il target, soddisfacendo con un grado di personalizzazione sempre maggiore i bisogni dei clienti.

«Il settore immobiliare vive una profonda trasformazione delle modalità di gestione della relazione con i clienti – commenta Stefania Binda, Responsabile Marketing e Comunicazione Gabetti –. Con questa tecnologia creiamo una nuova occasione di contatto con chi vuole vendere o affittare il proprio immobile. Ispiriamo i proprietari, offrendo loro in modo immediato una prima stima di vendita o di affitto. Una grande opportunità per noi e la nostra rete di agenzie sul territorio. In questo modo possiamo indirizzare chi ha parlato con il nostro agente digitale ad avere un rapporto diretto con il professionista in carne ed ossa, che lo supporterà nella più complessa operazione di valutazione, l’unica a poter determinare l’effettivo prezzo di mercato. Con questi nuovi strumenti vogliamo avvicinarci sempre di più alle esigenze e ai desiderata dei clienti che online vogliono informazioni in modo immediato e in anteprima, facilitando il loro rapporto con le nostre agenzie sul territorio, per concretizzare le loro necessità immobiliari».

«In ragione dell’attitudine innovativa che contraddistingue Gabetti, l’implementazione di un agente conversazionale per tenere sempre aperto un canale diretto tra azienda e utenza si inserisce perfettamente all’interno di una strategia di comunicazione integrata, improntata alla vicinanza al target e ai suoi bisogni – commenta Italo Marconi, Chief Innovation Officer di Connexia –. La scelta della piattaforma di Facebook Messenger è invece dettata dalla sempre maggiore attenzione che il primo social network al mondo riserva negli ultimi anni ai tool di messaggistica istantanea, promuovendone un utilizzo sempre più mirato e pervasivo».

RICEVI GRATUITAMENTE LA NOSTRA NEWSLETTER

Ti chiediamo il consenso per il trattamento dei dati personali diretto all’invio di newsletter editoriali, o altre informazioni di carattere informativo e promozionale riguardanti Engage e Società Partner, in conformità con la nostra Privacy Policy.

Acconsento
Non acconsento

Ricevi anche la newsletter di Programmatic-italia.com

Cliccando su Iscriviti, riceverai da Engage.it la nostra newsletter quotidiana e qualche mail promozionale ogni tanto. Potrai cambiare le tue impostazioni quando vuoi e non cederemo mai a terzi i tuoi dati.