Consorzio Grana Padano, 2,5 milioni in più per la comunicazione nel 2019

Nel piano media, gestito da Wavemaker, prevista una spesa per l’online pari a 1,5 milioni di euro. Prossimi al lancio un nuovo formato per il packaging delle diverse confezioni e due inedite categorie di prodotto

di Teresa Nappi
23 aprile 2019
Grana-Padano-media

In occasione della sua Assemblea generale, il Consorzio Grana Padano conferma una nuova e significativa crescita nei mercati internazionali e segnali positivi anche da quelli del nostro Paese nel 2018.

I dati sulle performance, confermano il Grana Padano come prodotto DOP più consumato al mondo con un totale di 4.932.996 forme prodotte nel corso dello scorso anno.

L’Assemblea è stata anche l’occasione per il Consorzio per deliberare un’integrazione del budget di marketing per il 2019, del valore di 2,5 milioni di euro.

Gestita dal centro media Wavemaker (riconfermato in seguito a una gara conclusasi sul finire del 2018), la spesa del Consorzio in comunicazione – e non solo – arriva quindi a valere circa 18 milioni di euro, portando il piano previsto esclusivamente per il nostro Paese a una cifra pari a 16 milioni di euro, entro i quali sono compresi anche i 3 milioni di euro destinati a sponsorizzazioni, fiere e altre iniziative sul territorio.

La restante parte – quindi i 13 milioni rimanenti – sarà principalmente investita in tv, ma non si trascurerà nessun mezzo.

A quanto sembra infatti, al piccolo schermo dovrebbero essere destinati quest’anno 7,8 milioni di euro, mentre alla radio dovrebbero andare 1,7 milioni. Al planning online dovrebbe essere destinato un investimento pari a 1,5 milioni, mentre alla stampa dovrebbe essere dedicato poco più di 1 milione. Per le attività OOH, infine, dovrebbe essere stato stanziato il restante della somma (circa 1 milione).

Intanto, il Consorzio a Pasqua è tortnato on air e online con la campagna, “Grana Padano. La vita ha un sapore meraviglioso” firmata dall’agenzia di riferimento Havas Milan (leggi qui l’articolo dedicato), che tornerà con planning multimediale a diverse riprese nel corso di quest’anno, per un totale di quattro flight fino al Natale.

Nel prossimo futuro di Grana Padano

Guardando al futuro, il presidente Nicola Cesare Baldrighi ha sottolineato che: “diverse sono le iniziative in programma, la più importante delle quali riguarda lo sviluppo di un nuovo formato per il packaging delle diverse confezioni per dare maggiore omogeneità e quindi distintività al Grana Padano DOP”.

Ma soprattutto è stata annunciata l’introduzione di 2 nuove categorie di prodotto: il 18 mesi e il 24 mesi, che fanno seguito al notevole successo registrato dal Grana Padano Riserva nel 2018, “cresciuto nelle vendite del 30%”.

“Quest’anno ci attende un compito arduo perché, a fronte e della diffusa soddisfazione dei produttori in relazione ai risultati ottenuti negli ultimi anni, il distacco di prezzo con i prodotti concorrenti richiederà ulteriori sforzi per non perdere quote di mercato”, ha dichiarato ancora Boldrighi. “Per far sì che ciò accada e conquistare nuovi spazi, dobbiamo innalzare la qualità già elevata del nostro formaggio e comunicare con ancor maggiore incisività”.

RICEVI GRATUITAMENTE LA NOSTRA NEWSLETTER

Ti chiediamo il consenso per il trattamento dei dati personali diretto all’invio di newsletter editoriali, o altre informazioni di carattere informativo e promozionale riguardanti Engage e Società Partner, in conformità con la nostra Privacy Policy.

Acconsento
Non acconsento

Ricevi anche la newsletter di Programmatic-italia.com

Cliccando su Iscriviti, riceverai da Engage.it la nostra newsletter quotidiana e qualche mail promozionale ogni tanto. Potrai cambiare le tue impostazioni quando vuoi e non cederemo mai a terzi i tuoi dati.