Gli activity tracker di Fitbit arrivano in Italia. Digital, social e stampa per il lancio

I braccialetti Fitbit Flex, insieme agli altri prodotti dell’azienda americana, sono distribuiti da Attiva. Per la campagna di lancio, prevista da ottobre, non è ancora stata individuata la centrale media

di Simone Freddi
07 luglio 2014
Quark_Four_Colors[4] (2)

Arriva in Italia Fitbit, brand leader nel “connected health and fitness”. Nata nel 2007 a San Francisco, Fitbit produce prodotti finalizzati a monitorare il benessere e il fitness quotidiano, tra cui i braccialetti Fitbit Flex, venduti in 46 Paesi e 37 mila negozi in tutto il mondo.

Rivolta a un target trasversale, la gamma Fitbit include, oltre a Fitbit Flex, gli activity tracker a clip Fitbit One e Fitbit Zip e la bilancia Wi-Fi smart Aria, che arrivano nel nostro Paese insieme alla suite completa di prodotti mobile dedicati, inclusa l’app in italiano che permette agli utenti di impostare gli obiettivi e monitorare costantemente i progressi nel tempo, compatibile con oltre 60 diversi dispositivi iOS e Android. L’app Fitbit è una tra le principali app dell’iTunes store e ha più di un milione di download sul Google Play Store.

I prodotti Fitbit, Flex (€99.95 IVA inclusa), One (€99.95 IVA inclusa), Zip (€59.95 IVA inclusa) e Aria (€119.95 IVA inclusa) sono distribuiti in Italia da Attiva Spa. Come ci ha spiegato Davide Simonato, sales & marketing director di Attiva, la gamma Fitbit è già disponibile da Mediaworld, Saturn, Euronics, Comet e presso gli Apple Premium Reseller. Altri accordi di distribuzione sono in fase di finalizzazione, anche con la finalità di posizionare il brand nel canale sportivo.

Per quanto riguarda il lancio, di cui abbiamo parlato con il marketing director Emea dell’azienda, Benoit Raimbault, la strategia è ancora in fase di definizione. Il tutto ruota attorno a una forte focalizzazione sul mondo retail, dove stanno arrivando gli espositori dedicati, con il supporto di social media, internet e stampa e attività di Pr.

Oltre al sito in italiano, sono già attivate le pagine ufficiali del brand su Facebook, Twitter, Instagram e Pinterest, che vengono gestite dall’ufficio marketing Emea dell’azienda in collaborazione con My Pr, scelta da Fitbit anche per quanto riguarda le media relations.

A livello media, in questa prima fase il brand beneficerà sostanzialmente della visibilità garantita dalle pianificazioni del distributore Attiva, mentre una campagna pubblicitaria vera e propria è prevista a partire da ottobre, in preparazione del Natale. Declinata su stampa e internet (social, search e display) la comunicazione dovrebbe utilizzare una versione adattata della creatività internazionale del brand.

Fitbit lavora con diverse agenzie in Usa, con il supporto di JellyFish per il digital europeo. Non è invece stata ancora individuata la centrale che gestirà il planning nel nostro Paese.

RICEVI GRATUITAMENTE LA NOSTRA NEWSLETTER

Ti chiediamo il consenso per il trattamento dei dati personali diretto all’invio di newsletter editoriali, o altre informazioni di carattere informativo e promozionale riguardanti Engage e Società Partner, in conformità con la nostra Privacy Policy.

Acconsento
Non acconsento

Ricevi anche la newsletter di Programmatic-italia.com

Cliccando su Iscriviti, riceverai da Engage.it la nostra newsletter quotidiana e qualche mail promozionale ogni tanto. Potrai cambiare le tue impostazioni quando vuoi e non cederemo mai a terzi i tuoi dati.