Digital Magics lancia GIOIN e sbarca in Sicilia e in Puglia

Presentati i nuovi progetti, tra cui il Gasperini Italian Open Innovation Network, e gli obiettivi per il prossimo biennio del business incubator, tra cui raggiungere quota 100 startup incubate e ricavi aggregati delle aziende in portfolio pari a 100 milioni di euro. Inoltre, si guarda alla quotazione sul mercato principale di Borsa Italiana

di Teresa Nappi
16 dicembre 2015
Digital-magics-Logo

Si è svolto oggi, 16 dicembre, presso il TAG di Milano, il Digital Magics Investor Day, evento che ha coinvolto oltre 100 investitori e aziende partner, nel corso del quale il business incubator quotato all’AIM Italia di Borsa Italiana ha annunciato il lancio di GIOIN, acronimo di Gasperini Italian Open Innovation Network.

Si tratta di un progetto esclusivo riservato agli imprenditori, al management delle aziende italiane e ai professionisti, che nasce come primo network volto ad aggregare intorno al paradigma dell’Open Innovation le aziende italiane e le startup con l’obiettivo di offrire concrete opportunità di crescita in termini di business e di sviluppo delle competenze tecnologiche.

«L’Open Innovation è il paradigma secondo cui le imprese, se vogliono progredire nelle loro competenze tecnologiche possono, anzi, devono oggi fare ricorso a idee esterne, mixandole con le competenze interne, e accedere con percorsi interni ed esterni ai mercati», spiega nel corso dell’evento Layla Pavone, Amministratore Delegato Industry Innovation di Digital Magics, citando Henry Chesbrough direttore esecutivo del Center of the Open Innovation e professore alla Haas School of Business, Università di Berkeley California. «L’interpretazione di Digital Magics di questo paradigma è “To inspire and develop the builders of tomorrow”. Ed è quello che intendiamo fare attraverso progetti come GIOIN, un club esclusivo nato da un’idea di Enrico Gasperini – Fondatore di Digital Magics e riconosciuto pioniere nell’innovazione, scomparso prematuramente lo scorso novembre – che consentirà alle aziende che ne faranno parte, l’opportunità di accedere a percorsi di informazione, formazione e condivisione di esperienze italiane e internazionali focalizzate sul concetto di disruption tecnologica in tutti i settori del Made in Italy», continua la manager che insieme al vicepresidente Marco Gay, coordinerà i lavori del GIOIN e i programmi di Open Innovation, per supportare le aziende italiane nel loro processo di innovazione, creando un ponte strategico con tutto l’ecosistema delle startup. «Lo scopo del network è formare gli Innovation Officer del futuro all’interno delle imprese», conclude la manager.

Layla Pavone nel corso del Digital Magics Investor Day

GIOIN coinvolgerà i membri del network in 8 appuntamenti, nelle sedi di Digital Magics e nei campus Talent Garden che verteranno sulle opportunità che offrono i programmi di Open Innovation, attraverso la presentazione e la discussione di case-study, ricerche, soluzioni tecnologiche, best practice e incontrando imprenditori pionieri e startupper italiani e stranieri. Ogni incontro approfondirà un tema specifico: fintech, healthtech, direct to consumer, internet of things, digital economy, disruptive innovation, digital commerce globalization, data centric society. GIOIN sarà anche un’importante occasione di networking fra aziende e startup.

Ogni anno GIOIN organizzerà, poi, per i propri associati un grande evento che coinvolgerà importanti personalità nazionali e internazionali del digitale, imprenditori under 40, economisti, sociologi, scienziati, startupper nazionali e di fama mondiale, che hanno raggiunto il successo creando innovazione nei loro settori professionali. Il primo importante incontro – destinato a diventare il punto di riferimento per l’Open Innovation del Made in Italy – si svolgerà l’1 e il 2 luglio 2016 a Saint Vincent.

Digital Magics sbarca in Sicilia e in Puglia

Tra le novità di cui si è parlato nel corso dell’Investor Day di Digital Magics, è stato invece Gabriele Ronchini, Amministratore Delegato di Digital Magics per il Portfolio Development, a presentare i piani di sviluppo di Digital Magics. Tra questi, spicca l’annuncio dell’apertura di 2 sedi a Palermo e Bari del business incubator grazie agli accordi di collaborazione esclusiva con partner locali, per selezionare idee e startup e per sviluppare gli ecosistemi dell’innovazione in Sicilia, Puglia e Basilicata. Digital Magics e le aziende partner offriranno servizi di accelerazione e di incubazione di alto profilo per supportare la nascita e il processo di crescita delle startup.

«La vicinanza con il territorio abbiamo notato essere un elemento strategico molto importante nei nostri piani di sviluppo. Per questo puntiamo al presidio delle aree in loco», spiega Ronchini nel corso della sua presentazione.distrettuali

I due nuovi incubatori si aggiungono infatti a Digital Magics Napoli, presente dal 2012 in Campania, che nelle prossime settimane inaugurerà la nuova sede, all’interno del nuovo campus di co-working di Talent Garden Napoli. Gli storici Partner di Digital Magics per il Sud Italia sono Gennaro Tesone e Domenico Soriano, Fondatori di Techintouch.

Gli obiettivi dei programmi di incubazione sono: creare network locali di investitori che vogliano investire in neo-imprese digitali; lanciare ogni anno startup innovative; organizzare eventi, iniziative e incontri di business che possano coinvolgere tutti gli operatori della filiera dell’innovazione del territorio.

La società partner di Digital Magics Palermo è Factory Accademia. Il nuovo incubatore siciliano di Digital Magics sarà inaugurato a gennaio 2016, nel cuore della città, in Via Lincoln 21 all’interno della sede storica de Il Giornale di Sicilia, dove nascerà anche il futuro campus di co-working di Talent Garden. Il Fondatore e CEO di Factory Accademia è Alessandro Arnetta.

In Puglia, Digital Magics Bari è in collaborazione con la società Augmentum, partner per lo sviluppo e la gestione del nuovo programma di incubazione. Sono già iniziati i lavori per costruire un campus Talent Garden nel capoluogo pugliese. Il Ceo di Augmentum è Enzo Tucci, Fondatore della società con Vincenzo Notaristefano.

Ronchini, in particolare, gestirà insieme a Talent Garden e ai Partner di Digital Magics lo sviluppo territoriale dei programmi di incubazione su tutto il territorio nazionale e internazionale.

Il lancio di GIOIN e dei programmi di incubazione in Sicilia e in Puglia rientrano nel piano strategico della più importante piattaforma per il Digital Made in Italy, avviata con Talent Garden e Tamburi Investment Partners nella primavera di quest’anno con l’obiettivo di agevolare la trasformazione digitale delle imprese italiane, grazie ai programmi di Open Innovation.

Il punto sul 2015 e gli obiettivi per il prossimo biennio

L’incontro è stata anche l’occasione per Alberto Fioravanti, Presidente Esecutivo, non solo di illustrare la composizione della nuova Governance, recentemente definita (che presentiamo nell’immagine sotto), ma anche i nuovi progetti della società, mentre Alessandro Malacart, Amministratore Delegato Corporate & Finance, ha descritto i risultati raggiunti nel corso del 2015.

Volendo riassumere gli elementi salienti del 2015, possiamo dire che Digital Magics quest’anno conta nel proprio porfolio 49 startup, di cui 10 incubate nel corso degli ultimi 12 mesi. Ha operato oltre 8 milioni di euro di investimenti (+50% rispetto al 2014) ed è in fase di negoziazione per incubare 5 nuove startup.

Tra gli highlights presentati anche l’investimento operato a giugno da Dada di 2,1 milioni di euro in 4w MarketPlace per acquisire il 25% delle azioni dell’ad network con il conferimento di ProAdv/Simply (leggi qui la notizia).

Con queste basi, Digital Magics si propone per il 2016-2017 di raggiungere quota 100 startup accelerate e di raggiungere quota 50 campus TAG in Italia e in Europa. Inoltre, Digital Magics si propone di portare i ricavi aggregati delle aziende in portfolio a 100 milioni di euro e di guadagnare la leadership nell’Open Innovation. E ancora, ulteriori step del piano di sviluppo 2016-2017 sono lo sviluppo strategico della compagine sociale con nuovi partner e la quotazione sul mercato principale di Borsa Italiana.

RICEVI GRATUITAMENTE LA NOSTRA NEWSLETTER

Ti chiediamo il consenso per il trattamento dei dati personali diretto all’invio di newsletter editoriali, o altre informazioni di carattere informativo e promozionale riguardanti Engage e Società Partner, in conformità con la nostra Privacy Policy.

Acconsento
Non acconsento

Ricevi anche la newsletter di Programmatic-italia.com

Cliccando su Iscriviti, riceverai da Engage.it la nostra newsletter quotidiana e qualche mail promozionale ogni tanto. Potrai cambiare le tue impostazioni quando vuoi e non cederemo mai a terzi i tuoi dati.