Conad, il nuovo format pubblicitario nel 2020. Zuliani: «Al digitale il 20% del budget»

L’insegna lancerà intanto a dicembre il tradizionale spot di Natale. Wpp Italia firma anche il road movie con Guglielmo Scilla, Chiara Maci e Marcello Ascani

di Andrea Salvadori
19 novembre 2019
conad

Uno spot per rivolgere gli auguri di Natale agli italiani, l’annuncio dell’avvio del nuovo format pubblicitario nel corso del 2020 e la conferma della centralità del digitale nella strategia di relazione con i consumatori. E’ quanto ha anticipato a Engage Giuseppe Zuliani, Direttore Customer Marketing e Comunicazione di Conad, a Milano a margine della presentazione del progetto “L’Arcipelago del Made in Italy – Il Grande Viaggio Conad”.

«A inizio dicembre, probabilmente domenica 8, prenderà il via il nostro tradizionale spot di fine anno, una produzione di cui si sono appena concluse le riprese pensata per celebrare il Natale per i valori tradizionali che rappresenta e non solo come momento legato ai consumi», ha detto Zuliani. Un filmato dunque che avrà per protagoniste «le persone e che non vedrà dietro la macchina da presa un regista noto al grande pubblico», come avvenuto negli ultimi anni con Pupi Avati e Gabriele Salvatores.

Ad occuparsi della campagna è il team di Wpp Italia (di cui fanno parte Wunderman Thompson, MediaClub, H&K Strategies e Burson Cohn & Wolfe, sotto la guida di Giovanna Curti) che dall’inizio del 2019 gestisce la strategia di comunicazione, l’advertising e  le attività di pianificazione dell’insegna. Un team impegnato anche nella messa punto del nuovo format pubblicitario di Conad, «il cui debutto è atteso nel corso del 2020», ha confermato Zuliani.

Sul fronte degli investimenti pubblicitari, il gruppo guidato dall’amministratore delegato Francesco Pugliese sta definendo in queste settimane l’ammontare del budget 2020. «Quest’anno abbiamo speso tutti i 40 milioni di euro preventivati, con una quota dell’online nel media mix che è passata dal 15% al 20%. Una percentuale che riteniamo adeguata alle nostre strategie e che dunque contiamo di mantenere anche il prossimo anno».

Il 2019 è stato un anno di grande impegno sul fronte del digitale. «Abbiamo riposizionato le nostre piattaforme social, abbiamo investito per migliorare la Seo del nostro sito, oggetto di un restyling nel 2018, a metà ottobre è quindi iniziato il rilancio della nuova app», spiega sempre Zuliani.

Il Grande Viaggio Insieme, un road movie con tre influencer e un docufilm in arrivo nel 2020

Sempre ad ottobre ha quindi preso il via un progetto di content marketing firmato dalle agenzie Wpp e interpretato da tre celebri talent, Guglielmo Scilla (Willwoosh), Chiara Maci e Marcello Ascani. Si tratta di un road movie in quattro puntate che ripercorre le tappe de Il Grande Viaggio Insieme, il tour che Conad ha realizzato negli ultimi anni in tutto il paese con l’obiettivo di valorizzare le filiere agroalimentari del paese, «quell’Italia che in genere non beneficia dei riflettori dei media, la più vera e spontanea».

Prodotto dagli Slim Dogs, il road movie, visibile sul sito dedicato ilgrandeviaggioinsieme.conad.it, è stato pubblicizzato con una pianificazione video online su Rai Play (programmi a tema food e travel) e Fanpage, e con un lancio iniziale sui siti di Repubblica e Corriere della Sera. La campagna è quindi online sui canali Youtube, Facebook e Instagram di Conad, e sui social dei tre talent.

Ma non è tutto, perché Il Grande Viaggio Insieme diventerà presto anche un docufilm realizzato dagli studenti del corso di laurea magistrale in televisione, cinema e new media della Iulm con la regia di Giuseppe Carrieri, docente dell’ateneo milanese.

Da sinistra Gianni Canova, Giuseppe Carrieri, Aldo Bonomi e Francesco Pugliese
Da sinistra Gianni Canova, Giuseppe Carrieri, Aldo Bonomi e Francesco Pugliese

Ogni tappa del Grande Viaggio Insieme Conad 2019 ha una durata di tre giorni (è in partenza l’ultima in Emilia-Romagna) nel corso dei quali sono coinvolti di volta in volta il coltivatore, il trasformatore industriale, il rappresentante degli agricoltori, quello delle organizzazioni impegnate a combattere il caporalato, le istituzioni locali che accompagnano la promozione delle tipicità, chi si occupa delle reti logistiche. In questo modo il docufilm, annunciato oggi a Milano dal rettore della Iulm Gianni Canova, dal regista Giuseppe Carrieri, dal direttore di Aaster Aldo Bonomi e da Francesco Pugliese, racconterà il dietro le quinte di un prodotto, uno spaccato di vita dell’Italia agroalimentare e le eccellenze del paese.

RICEVI GRATUITAMENTE LA NOSTRA NEWSLETTER

Ti chiediamo il consenso per il trattamento dei dati personali diretto all’invio di newsletter editoriali, o altre informazioni di carattere informativo e promozionale riguardanti Engage e Società Partner, in conformità con la nostra Privacy Policy.

Acconsento
Non acconsento

Ricevi anche la newsletter di Programmatic-italia.com

Cliccando su Iscriviti, riceverai da Engage.it la nostra newsletter quotidiana e qualche mail promozionale ogni tanto. Potrai cambiare le tue impostazioni quando vuoi e non cederemo mai a terzi i tuoi dati.