Banzai, via al collocamento delle azioni. Esordio in Borsa il 16 febbraio

Nel caso di sottoscrizione totale, al mercato andrà il 39,4% del capitale sociale del Gruppo. Paolo Ainio: «Dati e contenuti al centro dei piani di sviluppo». Nella seconda metà del 2015 il lancio dello store di GialloZafferano

di Teresa Nappi
02 febbraio 2015
Paolo_Ainio-Banzai
Paolo Ainio

Dopo il via libera di CONSOB ricevuto il 30 gennaio, Banzai, una tra le maggiori internet company italiane, fortemente posizionata nei settori dell’e-commerce ed dell’editoria verticale online, comunica di aver depositato lunedì presso la Commissione Nazionale il Prospetto Informativo relativo all’ammissione alle negoziazioni delle proprie azioni sul Mercato Telematico Azionario, segmento STAR, organizzato e gestito da Borsa Italiana.

Tutto questo fa seguito all’ammissione alla quotazione sul MTA della società ottenuta il 27 gennaio da Borsa Italiana.

A seguito dei nulla osta ottenuti, Banzai ha quindi indetto una conferenza stampa in cui ha specificato non solo i dettagli dell’operazione, ma ha anche fatto il punto sull’attuale situazione societaria con il quale si avvia alla quotazione.

In particolare, secondo la nota ufficiale diffusa, il Collocamento Istituzionale riguarderà un massimo di 16 milioni di azioni ordinarie della società e non prevede alcuna offerta al pubblico indistinto in Italia e/o in qualsiasi altro Paese.

Il Collocamento Istituzionale, che ha avuto inizio oggi – 2 febbraio 2015 – terminerà l’11 febbraio 2015. Se tutto andrà come prospettato, la quotazione dovrebbe avvenire lunedì 16 febbraio.

Nel caso di integrale sottoscrizione delle azioni oggetto del Collocamento Istituzionale, al mercato andrà fino al 39,4% del capitale sociale di Banzai, per una valorizzazione della società indicativa compresa tra un minimo di circa 220 milioni ed un massimo di circa 277 milioni di euro e che corrisponde a un intervallo compreso tra un minimo di 6,75 euro per azione e un massimo di 8,50 euro.

Al Collocamento Primario (in cui si proporranno in sottoscrizione la metà del numero della azioni previste tramite Aumento di Capitale), la società darà priorità fino alla raccolta di un ammontare di 50 milioni di euro.

Le quote societarie sarebbero dunque così distribuite: Paolo Ainio, fondatore di Banzai, avrà il 21,45% del capitale post quotazione; Arepo BZ, società controllata da Sator Private Equity Fund, deterrà una partecipazione pari al 12,92%; e i 17 manager azionisti, complessivamente, il 9,34%.

I joint global coordinators e joint lead manager del collocamento sono Jefferies international e Banca Profilo (che fa riferimento ancora a Matteo Arpe); Banca Akros svolge il ruolo di sponsor per la quotazione, joint lead manager del collocamento e specialista.

Ma come intende usare Banzai i fondi derivanti dal collocamento delle proprie azioni?

«In parte per sviluppare possibili sinergie tra i due segmenti di mercato su cui siamo attivi: e-commerce e publishing», ha dichiarato Ainio nel corso della conferenza, aggiungendo che tre saranno i fronti su cui la società vorrebbe intervenire per raggiungere tale obiettivo:

  1. Dati condivisi tra le varie piattaforme del gruppo, attraverso un maggiore impegno anche a livello di efficienza tecnologica;
  2. produzione di contenuti ad hoc e sempre più caratterizzanti le properties soprattutto quelle e-commerce, che necessitano di descrizioni dettagliate dei prodotti;
  3. lo sviluppo di uno shop di GialloZafferano. Quest’ultimo è in ogni caso stato annunciato come progetto su cui la società è già al lavoro e che prevede lancerà nella seconda metà del 2015.
Andrea Santagata

Non risultano prioritarie acquisizioni, anche se, Andrea Santagata, amministratore delegato di Banzai Media, ha specificato: «Non è previsto un utilizzo dei fondi in questo senso, anche se questo non vuol dire che escluderemo progetti interessanti che possano rafforzare il nostro presidio nelle aree Donna, News, Tech e Mobile, Giovani e Cucina», entro i quali Banzai vanta già una leadership indiscussa confermata dai numeri: 18,2 milioni di visitatori unici su base mensile (dato aggregato riferito all’insieme di tutti i suoi siti e che posiziona la società subito dietro i grandi operatori internazionali come Google e Facebook), 8 milioni di video views nel mese, 6 milioni di fan attivi sui tanti profili social delle sue properties6 milioni di download delle app rilasciate nell’ultimo triennio, per una media di 150 mila download al mese (fonte: dati Comscore).

Una parte dei fondi raccolti dal Collocamento delle azioni sarà però utilizzato per iniziative di marketing a sostegno della crescita soprattutto degli e-commerce, ma sono previsti anche investimenti per lo sviluppo delle piattaforme tecnologiche alla base dei due rami di business della società.

I numeri di Banzai

Nei primi 9 mesi del 2014, il Gruppo Banzai ha raggiunto ricavi complessivi pari a 120,3 milioni di euro, in crescita del 21% rispetto ai 99,5 milioni di euro registrati nello stesso periodo dell’esercizio precedente. L’EBITDA è stato pari a 1,2 milioni di euro registrando un significativo incremento rispetto ai 0,2 milioni di euro registrati nello stesso periodo del 2013. La perdita del gruppo si è attestata a -2,5 milioni di euro.

A questi risultati hanno concorso le due business unit di Banzai riportando, nei primi 9 mesi del 2014, ricavi pari a 106 milioni di euro per divisione Banzai Commerce e a 14,4 milioni di euro per Banzai Media. Contestualmente la società ha anche sostenuto investimenti per 6,3 milioni di euro, focalizzando i propri sforzi nell’avvio della piattaforma marketplace, nel potenziamento dei punti di ritiro automatizzati – chiamati Locked – dei prodotti acquistati sui propri e-shop, e nello sviluppo di software e piattaforme tecnologiche.

RICEVI GRATUITAMENTE LA NOSTRA NEWSLETTER

Ti chiediamo il consenso per il trattamento dei dati personali diretto all’invio di newsletter editoriali, o altre informazioni di carattere informativo e promozionale riguardanti Engage e Società Partner, in conformità con la nostra Privacy Policy.

Acconsento
Non acconsento

Ricevi anche la newsletter di Programmatic-italia.com

Cliccando su Iscriviti, riceverai da Engage.it la nostra newsletter quotidiana e qualche mail promozionale ogni tanto. Potrai cambiare le tue impostazioni quando vuoi e non cederemo mai a terzi i tuoi dati.