Ariston, budget pubblicitario in crescita. Anche Triboo tra i nuovi partner digitali

Focus sulla comunicazione online per il marchio di Ariston Thermo Group. L’agenzia di Giulio Corno scelta dopo una gara per un incarico internazionale. A The Big Now la comunicazione web e social in Italia. Il planning è di Omd

di Andrea Salvadori
08 febbraio 2019
Marco-Manzone-ok
Marco Manzone

Ariston Thermo Group conferma la centralità del digitale nella strategia di relazione con il consumatore, ridefinisce i partner di comunicazione e incrementa nel 2019 il budget pubblicitario a due cifre.

Dopo aver lanciato lo scorso autunno la sua prima campagna globale, il progetto “Ariston Comfort Challenge – Missione Groenlandia”, realizzato con l’agenzia Jwt, l’azienda specializzata in tecnologie per il riscaldamento (controllata al 100% della famiglia Merloni, un giro d’affari di 1,57 miliardi di euro nel 2017 di cui circa il 10% sul mercato italiano) punterà anche quest’anno per il marchio Ariston sul progetto di storytelling pensato per sensibilizzare la popolazione sul tema del risparmio energetico e dell’impatto delle nostre azioni quotidiane sulla sostenibilità del pianeta.

«Anche nel 2019 “Ariston Comfort Challenge” vivrà nella prima parte dell’anno sul digitale e sui social network con una pianificazione prevalentemente in programmatic e con la veicolazione di formati video», spiegano Marco Manzone, Marketing Director Italia e West Europe, e Cettina Todaro, Communication & Trade Marketing Manager Italia. «Il focus saranno due dei nostri prodotti “hero”, ovvero la caldaia a condensazione top di gamma Alteas One Net e lo scaldacqua elettrico con tecnologia ibrida in classe A, il primo sul mercato, Lydos Hybrid. La comunicazione si concentrerà quindi sul Voice Control, la nuova funzionalità dei nostri sistemi di riscaldamento connessi a internet, che permette al consumatore di “usare la voce” per gestire la propria caldaia grazie all’integrazione dell’applicazione Ariston Net con gli assistenti vocali».

Ad occuparsi della comunicazione digitale per il brand Ariston sono da quest’anno tre nuove agenzie. Triboo è stata scelta dopo una gara per gestire le attività di digital marketing a livello corporate e, dunque, sul fronte internazionale, mentre Pro Web Consulting ha ottenuto l’incarico per le campagne Seo e per gli analytics sempre a livello globale. In Italia invece, dopo una consultazione, Ariston ha scelto di lavorare con l’agenzia The Big Now per l’online e i social network. Le attività di media planning e media buying continuano ad essere gestite da Omd, il centro media di Omnicom Media Group che si occupa del marchio in tutto il mondo.

Il business dell’azienda presieduta da Paolo Merloni continua a crescere e, di conseguenza, anche il trend degli investimenti riservati alla pubblicità è positivo. «Anche il 2019», confermano Marco Manzone e Cettina Todaro, «sarà un anno caratterizzato da una crescita degli investimenti pubblicitari a doppia cifra sul mercato italiano, così come avviene d’altronde ormai da 6 anni».

RICEVI GRATUITAMENTE LA NOSTRA NEWSLETTER

Ti chiediamo il consenso per il trattamento dei dati personali diretto all’invio di newsletter editoriali, o altre informazioni di carattere informativo e promozionale riguardanti Engage e Società Partner, in conformità con la nostra Privacy Policy.

Acconsento
Non acconsento

Ricevi anche la newsletter di Programmatic-italia.com

Cliccando su Iscriviti, riceverai da Engage.it la nostra newsletter quotidiana e qualche mail promozionale ogni tanto. Potrai cambiare le tue impostazioni quando vuoi e non cederemo mai a terzi i tuoi dati.