• Programmatic
  • Engage conference

14/01/2019
di Andrea Salvadori

Webranking punta "almeno" al +30% nel 2019: «Focus su business intelligence»

Chiuso il 2018 con un fatturato di 17 milioni, in aumento del 50%, l'agenzia digitale si appresta ad aprire una nuova sede a Reggio Emilia. Investimenti per rafforzare l'offerta sul fronte della creatività programmatica. Parla il presidente Nereo Sciutto

Andrea Storchi e Luca Torri

Andrea Storchi e Luca Torri

Webranking chiude il 2018 con un fatturato in forte crescita, si appresta ad avviare una nuova sede a Reggio Emilia e punta ad un giro d'affari in aumento nel 2019 «di almeno il 30%». Risultati, spiega Nereo Sciutto, presidente e tra i fondatori dell'agenzia digitale, «realizzati soprattutto grazie alle performance della data analysis e della business intelligence, aree di attività su cui abbiamo investito molto, costituendo un team di cui fanno parte 15 ingegneri, e che ci permettono di vendere al mercato servizi ad alto valore aggiunto per l'analisi del comportamento dei consumatori e la pianificazione pubblicitaria». Lo scorso anno Webranking ha realizzato un fatturato di 17 milioni di euro, «in aumento di circa il 50% rispetto al 2017, con margini di profitto in crescita sempre del 50%, confermando un trend che prosegue da diversi anni. L'obiettivo ora è continuare ad aumentare il giro d'affari, anche perché è nostra convinzione che già a partire dal 2019 gli investimenti pubblicitari delle aziende sul digitale registreranno un'impennata, permettendo all'Italia di iniziare a colmare il gap con i mercati più maturi dell'Europa occidentale. E questo non potrà che incidere positivamente sul nostro bilancio, essendo Webranking una delle aziende italiane del digitale meglio posizionate sul mercato, anche grazie alle certificazioni di cui dispone, a partire dalla partnership con la Google Marketing Platform». La crescita, precisa Sciutto, «avverrà solo per via organica, dal momento che non abbiamo in programma acquisizioni. Le risorse finanziarie non ci mancano ma ad oggi non vediamo sul mercato agenzie attrezzate di quelle competenze di cui abbiamo bisogno per continuare a crescere. Dunque, preferiamo crearcele da soli investendo molto nella formazione. Lo abbiamo fatto per l'area della marketing technology. E lo faremo quest'anno per rafforzare la nostra offerta sul fronte della creatività programmatica, rispondendo così ad una delle richieste più impellenti delle aziende». Nessun interesse inoltre all'opportunità di vendere l'agenzia alle grandi holding della pubblicità o ai big della consulenza, a caccia di competenze digitali sul mercato. «Abbiamo ricevuto diverse offerte, le abbiamo declinate e lo faremmo ancora oggi. Il business è solido, siamo convinti che continueremo a crescere sempre di più e soprattutto ci divertiamo molto».

La nuova sede al Parco Innovazione di Reggio Emilia

Webranking aprirà dunque presto i suoi primi uffici a Reggio Emilia, probabilmente a inizio aprile, che si andranno ad aggiungere all'headquarter di Correggio e alle sedi di Milano e Vancouver. Gli uffici, dove saranno operative una cinquantina di postazioni di lavoro, saranno inaugurati presso il Parco Innovazione di Reggio Emilia, il polo europeo di carattere scientifico-tecnologico e umanistico che si sta sviluppando attorno al Tecnopolo, nella storica area industriale delle Officine Meccaniche Reggiane. In particolare, la sede sarà all’interno del Capannone 18 delle Reggiane, di fianco al Capannone 19, primo degli edifici riqualificati e sede dal 2013 del Tecnopolo per la ricerca industriale e il trasferimento tecnologico. Il Capannone 18 ospita, oltre a Webranking, le sedi di altre aziende con interesse verso programmi di ricerca e sviluppo (tra cui Ask\Jvc Kenwood, Studio Alfa, che si sono già insediate, Bema\Elettric 80, Grasselli spa e Palomar Television & Film Production), in 8.600 metri quadrari tra uffici, laboratori, aree di relazione, per un investimento totale di 11,9 milioni di euro, finanziati in parte da risorse pubbliche provenienti dal Ministero Infrastrutture e Trasporti (Piano Nazionale Città) e in parte da risorse private dei soggetti acquirenti. Webranking ha deciso di comprare gli immobili, distribuiti su una superficie totale di 500 metri quadrati, così come già avvenuto d'altronde a Correggio. «La nuova sede nel Parco Innovazione è un investimento strategico per supportare la nostra crescita», commenta Andrea Storchi, Direttore finanziario di Webranking. «Qui possiamo cogliere nuove opportunità legate alla vicinanza con il polo universitario, senza dimenticare la contaminazione di idee ed esperienze con le altre aziende che qui hanno deciso di fare sviluppo e innovazione». Andrea-Storchi-Luca-Torri «Questo accordo è un ulteriore concreto passo nella nostra azione di restituzione a nuova vita dei capannoni delle Reggiane, attraverso il loro recupero e l’insediamento di nuove funzioni e nuovo lavoro altamente qualificato», dice Luca Torri, a.d. della Società di trasformazione urbana Reggiane, braccio operativo delle politiche di rigenerazione della città di Reggio Emilia che gestisce le risorse per la realizzazione del Parco Innovazione. «Webranking è un partner innovativo ed estremamente competente, che condivide la filosofia del Parco Innovazione: crescere ed essere competitivi aprendosi alla contaminazione dei saperi».

scopri altri contenuti su

ARTICOLI CORRELATI