Ve riparte: nuovo logo e strategia incentrata sui consumatori

La tech company inglese svela al dmexco nuovi logo e mission. Annunciato, inoltre, un investimento di 15 milioni di sterline che supporterà il rilancio e l’espansione internazionale. Intanto, Ve Italia continua a crescere

di Teresa Nappi
13 settembre 2017
Ve-nuovo-Logo

Ve Global, tech company che propone soluzioni di advertising digitale e coinvolgimento onsite, rilancia il proprio brand globale mettendo al centro il consumatore, ispirandolo, a beneficio dei propri clienti, durante il suo percorso di navigazione.

Dopo la fondazione nel 2009, Ve ha mosso i primi passi sviluppando una tecnologia che permettesse di recuperare i carrelli abbandonati tramite mail. Da quel momento, la technology company, che collabora con 10.000 clienti in 18 nazioni, ha saputo rispondere all’evoluzione del comportamento degli utenti dell’era digitale, sviluppando un’intera suite di prodotti basati sulla conoscenza, che aiuta i brand di ogni settore e di ogni dimensione a dialogare con il pubblico giusto, con il messaggio giusto al momento giusto.

L’annuncio del rilancio è stato fatto dallo stesso Ceo di Ve, Morten Tonnesen, questa mattina in un incontro tenutosi allo stand della company al dmexco di Colonia.  «Il restyling del nostro brand non è un semplice aggiornamento della nostra identità visiva, ma rinforza la nostra fiducia nel conoscere le necessità dei nostri clienti», ha dichiarato Tonnesen.

«Questo comporta la trasformazione dei dati che collezioniamo in insight che ci consentano di fornire ai clienti un’esperienza online che sia il più possibile personalizzata e intuitiva. Il nostro obiettivo ultimo è la comprensione del valore di ogni singola azione, nonché il supporto in un processo di crescita significativa dei nostri clienti in tutto il mondo».

Ve-dmexco
Il team di Ve Global al dmexco di Colonia

«L’obiettivo principale del restyling del brand è stata una ridefinizione della nostra proposta, rispondendo in maniera esplicita alle ragioni che sottendono l’esistenza della company e al contempo motivando più a fondo il significato dei prodotti e servizi che proponiamo ai nostri clienti», ha aggiunto il Direttore Creativo di Ve, Adam Hindhaugh. «Questo restyling ispirerà un impulso continuo a essere migliori della concorrenza e il desiderio di creare esperienze significative per gli utenti, per i nostri clienti e i nostri dipendenti».

Ve-payoff

Dal primo all’ultimo punto di contatto con il cliente, Ve offre programmatic adv, coinvolgimento onsite e prodotti di email remarketing con un design brand-native completamente personalizzabile e facilmente integrabile con il sito, soluzioni che non interrompono l’esperienza di navigazione o d’acquisto degli utenti.

Il lancio del restyling del brand al dmexco è stato affiancato da alcuni annunci relativi al business, compreso un investimento di 15 milioni di sterline a opera degli attuali investitori di Ve, che rafforzeranno il brand in tutto il mondo. Nello specifico, si legge in una nota ufficiale pubblicata sul sito dell’azienda, Ve utilizzerà i fondi per continuare a sviluppare le proprie soluzioni e migliorare la propria tecnologia.

L’iniezione di fondi da investitori esistenti contribuirà a consolidare la posizione di Ve Global nei 18 Paesi in cui è già presente e faciliterà l’assunzione di personale a livello mondiale. Ve, inoltre, utilizzerà il denaro per accelerare il proprio posizionamento negli Stati Uniti, per lo sbarco in nuovi mercati, tra cui la Cina e l’India, nonché per amplificare il lancio del suo nuovo marchio e della sua “rinfrescata” offerta.

Cambio di guardia e nuovo corso

Il restyling di Ve porta a conclusione un periodo di riorganizzazione affrontato dalla tech company. Secondo quanto riportato dalla testata Business Insider il 4 maggio scorso, Ve Interactive ha registrato in marzo l’uscita del Ceo e fondatore David Brown per poi finire in aprile in stato di amministrazione controllata.

Una brutta parentesi che l’arrivo del nuovo management team, nello specifico del Ceo Morten Tonnesen e dell’Amministratore Delegato David Marrinan-Hayes (che sono anche parte di Rowchester Limited che ha poi acquisito Ve), ha contribuito a chiudere con successo, permettendo alla società di ripartire più coesa e con un nuova immagine e una nuova mission.

Il business di Ve Italia, intanto, sembra non aver registrato grandi battute di arresto. Anzi, la sede italiana della company – guidata dal Managing Director Luca Mecca e dal Direttore Commerciale Mattia Zara – ci ha fatto sapere che gli andamenti sono positivi e che è fiduciosa sul nuovo corso intrapreso da Ve.

Luca_Mecca_MD_Ve_Interactive
Luca Mecca

RICEVI GRATUITAMENTE LA NOSTRA NEWSLETTER

Ti chiediamo il consenso per il trattamento dei dati personali diretto all’invio di newsletter editoriali, o altre informazioni di carattere informativo e promozionale riguardanti Engage e Società Partner, in conformità con la nostra Privacy Policy.

Acconsento
Non acconsento

Ricevi anche la newsletter di Programmatic-italia.com

Cliccando su Iscriviti, riceverai da Engage.it la nostra newsletter quotidiana e qualche mail promozionale ogni tanto. Potrai cambiare le tue impostazioni quando vuoi e non cederemo mai a terzi i tuoi dati.