• Programmatic
  • Engage conference

01/07/2019
di Teresa Nappi

Urban Vision nomina Gianluca De Marchi nuovo Amministratore Delegato

Consolidamento del business in Italia, arricchimento dell'offerta e del presidio internazionali e la quotazione in borsa entro il prossimo triennio: questi i principali obiettivi del nuovo Ceo

Gianluca De Marchi

Gianluca De Marchi

Gianluca De Marchi, già Presidente di Urban Vision, assume ufficialmente dal 1 luglio 2019 la carica di Amministratore Delegato, con voto unanime del CdA. De Marchi, che ricopre dal 2015 anche il ruolo di Ceo di Urban Vision Uk, prende il posto di Fabio Mazzoni, cofondatore della media company leader nei restauri sponsorizzati e nella comunicazione pubblicitaria out of home e digital out of home, che diventa Presidente del Consiglio di Amministrazione. Il ruolo di vice presidente rimane, invece, affidato a Daniela Valenza. «Sono onorato della fiducia che il CdA ha riposto in me scegliendomi come successore alla guida dell’azienda - dichiara De Marchi -, incarico che mi accingo ad affrontare con grande entusiasmo e impegno, con l’intento di traghettare la compagnia verso una nuova fase di sviluppo e di crescita, integrando la mission di Urban Vision con la trasformazione digitale». Intelligenza artificiale, robotica, realtà aumentata e virtuale, ologrammi e gamification, sono alcune delle tecnologie che la società intende mettere in campo, per offrire esperienze di fruizione dei contenuti culturali e pubblicitari “sempre più ingaggianti e immersive” - si legge in una nota -, “garantendo ai nostri partner istituzionali e commerciali misurazioni puntuali del ritorno di investimento con l’ausilio dei big data”. «L’ingresso in azienda di eccellenti professionisti - sottolinea ancora De Marchi - quali Daniele Sesini alla direzione commerciale (leggi qui l’articolo dedicato, ndr) e Salvatore De Martino alla direzione creativa (leggi qui l’articolo dedicato, ndr), sono il primo tassello di una imprescindibile evoluzione che sta investendo l’azienda, sempre più orientata a rivoluzionare il concetto stesso di comunicazione pubblicitaria nell’outdoor».

I progetti di Urban Vision sotto la guida di De Marchi

Urban Vision ha rappresentato per 15 anni «un modello di business vincente, che nel tempo ha creato valore sia per il patrimonio artistico, sia per gli stakeholder pubblici e privati con cui ha collaborato, apportando un indotto occupazionale di rilievo nel mercato di riferimento», ha continuato il nuovo AD. «Oggi è nostra intenzione spingerci oltre, consolidando gli asset nazionali e continuando a esportare il nostro know how all’estero in vista della quotazione in borsa entro la fine del prossimo triennio». A questo scopo, continua il manager, «Allargheremo il presidio già importante sul territorio italiano in città come Roma, Milano, Firenze, Napoli e Catania, ad altri capoluoghi quali Torino, Venezia e Bologna. Il piano strategico prevede anche un arricchimento dell’offerta internazionale. Implementeremo gli asset in diversi paesi europei: in Inghilterra - dove siamo presenti già da 4 anni con impianti esclusivi tra i quali l’iconica maxi affissione di Knightsbridge, proprio di fronte al celebre department store Harrods - in Portogallo, in Svizzera e in Spagna. Apriremo nuovi uffici In Francia, paese che già presidiamo con un prestigioso impianto a Parigi - e in Germania. Stiamo inoltre sviluppando alcuni progetti worldwide che ci vedono attivi in numerose metropoli mondiali quali Città del Messico, Seoul e Los Angeles».

scopri altri contenuti su

ARTICOLI CORRELATI