UM e PHD in finale nella gara per il media pubblicitario globale di Just Eat

Il pitch riguarda anche l’Italia, dove la società specializzata nelle consegne di cibo a domicilio tramite un servizio di takeaway online, ha lavorato negli ultimi anni con Address. L’agenzia creativa è da fine 2018 McCann

di Lorenzo Mosciatti
12 aprile 2019
just-eat

UM di Interpublic e Phd di Omnicom Media Group sono le due centrali rimaste in gara per il media internazionale di Just Eat. Secondo quanto riporta Campaign, dalla consultazione sarebbe infatti uscita m/Six, la società di GroupM che gestiva l’incarico in Gran Bretagna dal 2015.

Dopo aver scelto a fine 2018 McCann quale nuova agenzia creativa a livello globale, la società specializzata nelle consegne di cibo a domicilio tramite un servizio di takeaway online ha deciso di rimettere in discussione gli incarichi per la pianificazione pubblicitaria in una dozzina di mercati, a partire appunto dalla Gran Bretagna dove si trova la sede principale. Tra gli altri paesi coinvolti dalla consultazione figura anche l’Italia, dove negli ultimi anni il budget è stato gestito da Address.

L’obiettivo del marketing di Just Eat, che lavora oggi con società differenti da mercato a mercato, è infatti  uniformare le strategie pubblicitarie. La spesa in advertising della compagnia ammonta oggi ad oltre 150 milioni di euro, una cifra in costante crescita.

RICEVI GRATUITAMENTE LA NOSTRA NEWSLETTER

Ti chiediamo il consenso per il trattamento dei dati personali diretto all’invio di newsletter editoriali, o altre informazioni di carattere informativo e promozionale riguardanti Engage e Società Partner, in conformità con la nostra Privacy Policy.

Acconsento
Non acconsento

Ricevi anche la newsletter di Programmatic-italia.com

Cliccando su Iscriviti, riceverai da Engage.it la nostra newsletter quotidiana e qualche mail promozionale ogni tanto. Potrai cambiare le tue impostazioni quando vuoi e non cederemo mai a terzi i tuoi dati.