Triboo Media acquisisce gli asset editoriali di Wall Street Italia

L’operazione, resa possibile attraverso la propria controllata HTML.it, posiziona il gruppo al secondo posto tra i player nel settore dell’editoria online di taglio business-finanza. La testata vanta oltre 1 milione di visite al mese e 5 milioni di pagine visitate

di Teresa Nappi
03 novembre 2014
Wall_Street_Italia_sito
Dettaglio del sito Wall Street Italia

Triboo Media annuncia una nuova importate acquisizione, resa possibile attraverso la propria controllata HTML.it: all’azienda vanno infatti tutti gli asset editoriali di Wall Street Italia, la testata online indipendente leader nel segmento dell’informazione economico-finanziaria, con oltre 1 milione di visite al mese e 5 milioni di pagine visitate, provenienti per il 51% da traffico diretto legato al brand (fonte: dati Google Analytics, settembre 2014).

Wall Street Italia è riuscita negli anni a costruirsi un posizionamento particolarmente distintivo all’interno di tutta la comunità finanziaria italiana che naviga in rete. Si tratta di una piattaforma online – fondata nel 1999 da Luca Ciarrocca – che quotidianamente riporta notizie, analisi e opinioni sul mondo dell’economia e della finanza, puntando su qualità e indipendenza dell’informazione. La testata, nel periodo 2008-2013, ha visto moltiplicare di circa 6 volte il proprio traffico ed ha consolidato un database di oltre 140 mila utenti registrati. Grazie al know-how tecnologico e commerciale che verrà messo a disposizione dal gruppo Triboo Media, WSI punta ad un incremento di audience e ricavi da pubblicità e servizi premium.

Luca Ciarrocca, uno dei pionieri dell’informazione finanziaria online, continuerà a collaborare al progetto editoriale, insieme alla qualificata redazione di Wall Street Italia.

 
Massimiliano Valente

«Questa operazione posiziona il gruppo Triboo Media al secondo posto tra i player nel settore dell’editoria online di taglio business-finanza, in termini di audience raggiunta», ha commentato Massimiliano Valente, responsabile della strategia editoriale del gruppo Triboo Media. «Ciò grazie alle sinergie che si creeranno con il portale PMI.it, nostro asset di proprietà con oltre 2 milioni di visite mensili (fonte: dati Google Analytics, settembre 2014, ndr). Con Wall Street Italia potremmo presidiare in modo pervasivo il target business, creando sinergie di comunicazione e raggiungendo un’audience di alto profilo, composta da imprenditori e professionisti che operano nei settori chiave dell’economia».

«Dopo l’acquisizione del Gruppo HTML, annunciata a soli tre mesi dalla quotazione in Borsa, e l’operazione MediaPrime, con l’acquisto degli asset editoriali di Wall Street Italia intendiamo dare seguito alla nostra strategia volta sia al rafforzamento del posizionamento competitivo nel settore editoria-publishing sia alla diversificazione dell’offerta commerciale nel web advertising», ha commentato Alberto Zilli, amministratore delegato di Triboo Media. «Uno degli obiettivi dichiarati della quotazione di Triboo Media su AIM Italia era proprio quello di reperire dal mercato le risorse finanziarie per accelerare la nostra crescita attraverso acquisizioni mirate, puntando su realtà aziendali o, come in questo caso, property editoriali innovative, in grado di portare a un livello ancora più alto il nostro modello di business vincente».

RICEVI GRATUITAMENTE LA NOSTRA NEWSLETTER

Ti chiediamo il consenso per il trattamento dei dati personali diretto all’invio di newsletter editoriali, o altre informazioni di carattere informativo e promozionale riguardanti Engage e Società Partner, in conformità con la nostra Privacy Policy.

Acconsento
Non acconsento

Ricevi anche la newsletter di Programmatic-italia.com

Cliccando su Iscriviti, riceverai da Engage.it la nostra newsletter quotidiana e qualche mail promozionale ogni tanto. Potrai cambiare le tue impostazioni quando vuoi e non cederemo mai a terzi i tuoi dati.