• Programmatic
  • Engage conference

21/06/2019
di Rosa Guerrieri

Thun e Sapore di Mare affidano a RetailTune le strategie di Local Digital Marketing e Drive to Store

L'accordo consentirà ai due brand di usufruire di una gestione uniforme dei dati sui touchpoint digitali, della creazione di uno store locator ad hoc e di un supporto strategico nell'ideazione di campagne

Claudio Agazzi

Claudio Agazzi

Thun e Sapore di Mare hanno scelto la piattaforma di marketing digitale RetailTune per la gestione delle attività di Local Digital Marketing e Drive to Store sui loro punti vendita. L'accordo consentirà ai due brand di usufruire non solo di una gestione uniforme dei dati sui touchpoint digitali, ma anche della creazione di uno store locator ad hoc, e della gestione e supporto strategico nell'ideazione di campagne Drive to Store per riuscire ad intercettare in tempo reale l’utente online - mentre sta guardando il brand e il prodotto - e portarlo in negozio. "Con il supporto di RetailTune - si legge in una nota -, i brand saranno quindi in grado di fornire informazioni sempre aggiornate, complete e coerenti sui loro negozi (indirizzi, orari, promozioni in corso, eventi), gestire le recensioni di Google My Business e Facebook in modo centralizzato e automatizzato risparmiando tempo e risorse. Il tutto per offrire ai propri utenti un servizio sempre maggiore, contribuendo ad aumentare la brand awareness". RetailTune aggiunge così nuovi importanti clienti al suo portfolio, che annoverà già Sky, Pinko, Gaudì, Gruppo Gabrielli - supermercati Tigre, Tigre Amico e Oasi, Sika, Scarpe&Scarpe e Cesare Ragazzi Laboratories. Claudio-Agazzi-RetailTune «Le schede di Google My Business, lo store locator, la scheda prodotto e Facebook Location sono i Touchpoint più consultati dagli utenti ma anche i più trascurati dai retailer - spiega Claudio Agazzi, Founder e CEO di RetailTune -. Il 90% degli utenti acquista ancora offline e il 28% delle ricerche locali online si traduce in acquisto offline. Inoltre il 76% delle persone che conducono ricerche locali da smartphone concludono l’acquisto in 24 ore. Diventa quindi necessario comunicare informazioni corrette e aggiornate, presidiando tutta la customer journey attraverso i touchpoint digitali».

scopri altri contenuti su

ARTICOLI CORRELATI