• Programmatic
  • Engage conference

10/02/2020

Sky: un temporary store per la serie "ZeroZeroZero"

Il progetto porta la firma dell'agenzia M&C Saatchi

saviano-zero.jpg

Cos’hanno in comune un dentifricio, una confezione di caffè, un reggiseno e un libro di fiabe per bambini? Apparentemente niente, ma in realtà molto di più di quello che ci si possa immaginare. Sono, infatti, alcuni fra gli oggetti più impiegati per il trasporto di cocaina: lo denuncia Roberto Saviano nel suo libro "ZeroZeroZero", da cui è tratta l’omonima serie Sky Original creata da Stefano Sollima, Leonardo Fasoli e Mauricio Katz, in onda dal 14 febbraio. Prendendo spunto da quanto scritto nel libro, l'agenzia M&C Saatchi, a cui è stato affidato il lancio pubblicitario della serie tv, ha pensato di aprire il primo temporary store di oggetti utilizzati dal narcotraffico l’8 e il 9 febbraio in Largo Carrobbio 2 a Milano. Il progetto vive ora online sul sito dedicato. Nel temporary store l’impatto è stato quello di entrare in un negozio che vende un po’ di tutto: giocattoli, biancheria e persino pezzi d’arte. Si veniva accompagnati in un percorso alla scoperta di questi oggetti ma fin da subito era chiaro che qualcosa non andava. Atmosfere cupe, musica inquietante di sottofondo, articoli apparentemente scollegati l’uno dall’altro. Solo alla fine c’era la rivelazione da parte dei commessi: gli oggetti non sono in vendita, ma ciò che li accomuna è il fatto che siano usati per trasportare cocaina. Il percorso continuava al primo piano, dove gli articoli erano squartati per mostrare la cocaina all’interno ed esposti in teche come un veri pezzi di museo. Accanto a loro le spiegazioni ed esempi reali, così che ogni visitatore potesse scoprire davvero il mondo inquietante che si nasconde dietro gli oggetti più insospettabili.

scopri altri contenuti su

ARTICOLI CORRELATI