Roma ha un nuovo spazio per eventi: Guido Reni District. Progetto a firma di Ninetynine

Oltre 72.000 mq e 23 location indipendenti per uno spazio temporaneo che potrà accogliere dal 1 dicembre mostre, eventi aziendali, festival, sfilate, set televisivi e cinematografici, convention 

di Caterina Varpi
20 ottobre 2016
guido-reni-district-ninetynine

Roma nasce un nuovo spazio per eventiGuido Reni District, il complesso di location di oltre 72.000 mq che potrà accogliere dal 1 dicembre mostre, eventi aziendali, festival, sfilate, set televisivi e cinematografici, convention e tanto altro ancora, anche in contemporanea grazie alla coesistenza di 23 spazi indipendenti.

L’area, disponibile grazie a un lavoro di riuso, appartiene alle ex caserme Guido Reni di proprietà del Gruppo Cassa depositi e prestiti, che ne ha già avviato la valorizzazione ospitando manifestazioni culturali e temporary art, in attesa della definitiva trasformazione del complesso immobiliare in un nuovo format urbano per smart-housing e co-working.

Artefice di questo nuovo progetto è Ninetynine, l’agenzia di Action Marketing, eventi e advertising fondata da Simone Mazzarelli.

Unendo le loro forze in una partnership, il Gruppo Cdp e Ninetynine si sono impegnati nel recupero dell’area.

«L’apertura di questo nuovo spazio urbano rappresenta un importante traguardo per Ninetynine, un esperimento che abbiamo vinto insieme al Gruppo Cdp e che, siamo sicuri, aiuterà a rendere la città ancora più vivace e dinamica. Ora ci aspetta una nuova sfida ovvero trasformare ogni giorno Guido Reni District in un polo di innovazione e contaminazione nonché fucina di eventi e attività artistiche, culturali e creative a disposizione di tutta la città», afferma Simone Mazzarelli, Founder e Ceo di Ninetynine.

Lo spazio, oltre a essere centralissimo – sorge nel quartiere Flaminio di fronte al Maxxi – , è unico: si compone, infatti, di 23 aree indipendenti, ognuna delle quali presenta caratteristiche distintive e sale di diversa metratura (dai 300 fino a 1500 mq), per soddisfare esigenze molto eterogenee. Tutti gli spazi affacciano su un’ampia corte esterna, permettendo la realizzazione di eventi non solo in contemporanea, ma anche outdoor e indoor.

«Abbiamo scelto il termine District perché lo spazio si presenterà come un’area urbana aperta a mille contaminazioni e pronta ad accogliere le più diversificate attività di impresa e iniziative artistico-culturali. Un vero e proprio laboratorio pulsante di idee, stimoli ed eventi», continua Mazzarelli.

Un progetto pilota, quello di Guido Reni District, che sarà replicato da Ninetynine su altri immobili e in altre città.

L’operazione partirà ospitando la prima mondiale della mostra multimediale “The Adventures of Alice” che aprirà al pubblico l’8 dicembre.

RICEVI GRATUITAMENTE LA NOSTRA NEWSLETTER

Ti chiediamo il consenso per il trattamento dei dati personali diretto all’invio di newsletter editoriali, o altre informazioni di carattere informativo e promozionale riguardanti Engage e Società Partner, in conformità con la nostra Privacy Policy.

Acconsento
Non acconsento

Ricevi anche la newsletter di Programmatic-italia.com

Cliccando su Iscriviti, riceverai da Engage.it la nostra newsletter quotidiana e qualche mail promozionale ogni tanto. Potrai cambiare le tue impostazioni quando vuoi e non cederemo mai a terzi i tuoi dati.